Vi avrebbi spiegato, ma oleandri oleandri oleandri

tumblr_mf82gvgl0c1qbn6jwo1_500

Sulla pagina Facebook del blog pubblico questo status.

"SE FOSSE STATO IMMIGRATO" TU TACEVI.
Un italiano stupra una ragazzina. Internet esulta: “haha non era un immigrato! Questo dimostra che i pregiudizi sono sbagliati, non è vero che tutti gli immigrati stuprano!” e subito dopo “haha, era un militare! Questo dimostra che tutti i militari sono fascidemmerda!”. C’è così tanta gioia, nella mia bacheca. Poter buttare la fica d’una sedicenne sul piatto dei propri pregiudizi è una grande soddisfazione.

La risposta a quelli che chiedono “e se era un extracomunitario?” è “tacevi”.

Perché è vero. Quando il criminale è uno straniero, le persone che oggi gioiscono tacciono. Dicono “non significa niente, è un caso isolato”, cioè la stessa cosa che oggi sostiene l'altro schieramento. Un crimine oggi non è più un crimine, due vite distrutte o un fatto fine a sé stesso: è un dato statistico per corroborare il proprio estremismo.

Se davvero vogliamo evitare che Mr.Ruspa prenda uno sfacelo di voti, ‘ste uscite sono l’idea più del cazzo possibile. Discorsi tipo “e se era un immigrato?” dimostrano che oggi, davanti a una ragazzina violentata, l'unica cosa che vale la pena commentare è la nazionalità dello stupratore.

La differenza con Salvini qual è?

Al quarto commento arriva questo.

 

Untitled-1

 

Ora, quando vado sui siti d’informazione non leggo i commenti. Mi irritano ai pazzi. Vado sul sito dell’ANSA per avere fonti attendibili, notizie, aggiornamenti; non opinioni. Infatti non ho idea di cosa stia parlando questo tizio. Nel mio post sto parlando di come un crimine, se viene svolto da determinate categorie di persone, viene subito usato per alimentare i pregiudizi. In questo caso, “tutti gli extracomunitari sono stupratori” (xenofobi, nazi, vecchi) e “tutti i militari sono criminali violenti” (centri sociali, SEL, frange del PD).

Puoi essere d’accordo o no, è legittimo. Ma io non ho mai parlato di dare la colpa alla ragazzina, né di chi lo fa. Ho detto che non c’è una gran differenza tra chi quando gli stupratori sono immigrati inneggia alle ruspe, e chi quando un militare delinque dice che sono tutti fasci violenti.

Secondo commento.

 

Untitled-2

 

È come se io dicessi “che tempaccio” e uno rispondesse “sì sì però a me stanno sui coglioni gli oleandri”. E ora, il terzo.

 

Untitled-3

 

“sticazzi del tempo, a me gli oleandri fanno molto più schifo”.

 

Untitled-4

 

Ancora: il punto è non usare una ragazzina per alimentare pregiudizi ed estremismi. Basta leggere.

 

Untitled-5

 

“vero, il tempo è uno schifo, però quanto gli oleandri? Che merda, eh?”

 

Untitled-6

 

Il signor Sergio mi chiede cosa vuol dire quello che ho scritto. Adesso, attenzione: quando qualcuno non capisce un testo, di solito il colpevole è l’autore. Se il tuo lavoro è scrivere, è colpa tua(cioè mia) se alla gente non arriva il messaggio. Montanelli diceva di scrivere per il lattaio. Farti capire quello che scrivo è IL MIO lavoro. Così rileggo. Rileggo ancora. Lo faccio leggere a morosa e amici, tutti colgono il punto. Noi però tendiamo a circondarci di persone simili, perché ripeto: se uno non capisce, per me il colpevole fino a prova contraria è l’autore. Provo a riscriverlo come se lo spiegassi a un bambino. Viene identico. Mi arrendo.

 

Untitled-7

 

Vabbè, niente. Oleandri.

 

Untitled-8

 

Se non sai che commenti ho letto io, come faccio a sapere che commenti hai letto tu? Che cazzo ne so, io, di che commenti leggi tu? Io sto parlando degli schieramenti Lega/Centri sociali. Tu mi stai parlando di quanto sia stupida la frase “se l’è cercata”. Ma dove l’ho scritta? Quando l’ho citata?

 

Untitled-9

 

Niente, è ufficiale: il punto del mio discorso sono gli oleandri. E io che pensavo di aver parlato del tempo e di non avere mai nominato gli oleandri da nessuna parte. Cerco di nuovo nel testo qualcosa che abbia a che fare con il colpevolizzare la ragazzina. Non c’è. Sul serio.

 

Untitled-10

 

Il discorso era “chi prende un individuo come riassunto di un popolo” e “chi prende un individuo come riassunto di una professione”. E sì, ho visto e letto 10, 100, 1000 Nassirja, ho letto ACAB, ho letto fascidemmerda. ED È DI QUESTO CHE STAVO PARLANDO DIOCRISTO. Non ho idea di come avrei insultato ‘sto tizio, né so con chi stia parlando, di dove io abbia detto le cose di cui mi accusa. Devo ritrattare cosa? L’idea che strumentalizzare uno stupro per alimentare estremismo e pregiudizi sia sbagliata? Se non sei d’accordo va bene, ma perché? L’obiezione, la contro argomentazione, qual è?

 

Untitled-11

 

 

Provo a spiegarmi con una tizia (non ho voglia di screenshottare tutto, la trovate sulla pagina). Anche qui, niente da fare. Rassegnato, aspetto sulle barricate che la redazione di un mensile maschile a caso mi quereli per… per… qualcosa. In tutto questo, se la domanda fosse stata “e allora davanti alla ragazzina stuprata cosa dovevamo dire” la mia risposta è: tacere.

Però magari sbaglio, eh.

Magari evocare mutilazioni genitali, genocidi, castrazioni, impiccagioni, donne blindate e gonne allungate risolve le cose. Restituisce l’innocenza alla ragazzina e a sua madre. Magari mozzare il cazzo allo stupratore ci rende migliori di lui, ci eleva a veri, onesti cittadini. Anche la pena di morte, ma solo in certi casi. Magari maiuscolare ITALIANI TUTTI SESSISTI è davvero meglio di maiuscolare RAGAZZINE TUTTE CAGNE. Magari MILITARI TUTTI FASCISTI è meglio di IMMIGRATI TUTTI STUPRATORI.

Magari sì.

È che poi penso all’ISIS che minaccia di conquistarci, e mi viene il dubbio che forse l’ha già fatto.

 

  • Antani

    Se così tanti han parlato di oleandri, forse è il tuo post che parlava di oleandri, anche se non te ne sei reso conto.

  • Eleonora SugarKane Cremaschi

    ma i commenti li leggi o no? Commenti sui commenti,poi commenti che non leggi i commenti.Forse non hai letto i commenti che altri hanno letto.E comunque la stragrande maggioranza dei commenti che purtroppo ho letto io verteva sul fatto che la ragazzina doveva starsene a casa,così non succedeva.Nebo,ogni tantò fai la pipì fuori,l’importante è dare una pulita e non dare la colpa agli altri.

    • sei ironica vero?

      • Nortrom

        No, è Eleonora.

    • Fabio Gnesin

      Dio Santo, Oleandri ovunque.

    • Sempre bello vedere gente che nonostante lo SPIEGONE, insiste a voler procedere a 200 Km/h contro un muro in cemento con una macchina piena di tritolo con in mano una molotov accesa e “highway to hell” a palla nello stereo

      • Eleonora SugarKane Cremaschi

        mi piace quest’immagine,grazie.
        lo spiegone poteva essere riassunto (ma non tutti hanno il dono della sintesi)in “volevo fare il bastian contrario e commentare contro i soliti commenti dicendo che sarebbe meglio non commentare,ma non m’è riuscito, che oltre alle difficoltà coi tempi verbali evidentemente non scrivo così bene come credo e la gente non capisce cosa volessi dire.o forse non avevo niente da dire.”

        • Sì.

          • brahda89

            “SI”

            rotfl

            @eleonorasugarkanecremaschi:disqus ci provo io: la storiella di cronaca era una storiella a margine di un concetto non legato a questa vicenda

  • Pulsar

    Si, ok… ma gli oleandri fanno cagare!

  • LanaDelReyMeTeFarey

    Oleandro puttana l’hai fatto per la grana
    Fattobuffo, potrei anche riferirmi ad una persona reale

  • Gadtan

    A me, sinceramente, piaccion molto le sbarbine…

    https://www.youtube.com/watch?v=zldWalbgymk

  • Luca Leprotto Bisestile Dalbos

    Ora è molto più chiaro.
    Sarò duro di comprendonio io, ma è molto più comprensibile qui.

  • Colpa tua che ti permetti di parlare di cose fuori trend legate a cose in trend. Così impari.

    Non hai usato manco gli hashtag, come pretendevi capissimo?

    Ruspe sugli oleandri dopo castrazione chimica e via!

  • DagoRed

    Ricordate che anche noi Italiani in passato siamo stati oleandri !!

  • Jacopo Marcheselli

    Citato direttamente da Bagni Proeliator! Vittoria!
    Però Nebo, se mi citi sarebbe carino provare a leggere tutto quello che ho scritto, perché sto dicendo una cosa molto diversa da quella che mi metti in bocca (o meglio, sulle dita).

    1) che generi di commenti ho letto io c’è scritto dopo la prima riga
    2) che commenti hai letto tu si può provare ad intuire dal contenuto del tuo post
    3) io sto parlando di quanto sia stupido in generale fare di tutta l’erba un fascio, sia in un verso che nell’altro
    4) purtroppo però le fazioni che ho visto io sono due: quelli del “se l’è cercata” e quelli del “se fosse stato un immigrato reclamereste le ruspe, mentre ora dite che se l’è cercata”

    Ma 5) se c’è qualcuno che dice “tutti i militari sono stupratori” sono stupidi quanto i salvinisti. Questo non si nega.

    Mi ritengo fortunato di non aver amici che la pensino come al punto 5.

    È facile fare a pacche col mondo, ma è così pieno di stupidi che non credo tu abbia bisogno di fraintendere i commenti.
    Tra l’altro, perché l’hai cancellato?

  • Tulkas

    La gente capisce sempre e solo quel c***o che gli pare. Cioè quel che vuole capire. Cioè quello che li rassicura. Tutti questi soggetti hanno dato in appalto (o prostituito) il cervello al politicamente corretto, cioè alle c*****e. Pensare costa fatica e l’iphone non sa ancora farlo.

  • in generale direi che non sei nuovo a sto genere di fraintendimenti. capiamoci, la vicenda di GQ se proprio non é la stessa identica cosa, poco ci manca. una buona mistura di analfabetismo funzionale, voglia di indignarsi a tutti i costi e poca attenzione da parte del lettore. io posso solo dirti che condivido al 100% il tuo post.

  • Dale Cooper

    E’ un anno spaccato che ho chiuso l’account di facebook. Ed è un anno spaccato che vivo senza tormenti.
    Ad ogni buon conto. Ci sarebbero cose da dire su questi stupri che boh, se un giorno casomai c’incontrassimo in un bar dove gli aperitivi costano poco, e gli smartphone sono banditi, verità sepolte verranno a galla.
    Ma la gif d’apertura cos’è, Akira?

    • Credo di sì, ma non so dirti di sicuro, ce l’ho da uno sfacelo di tempo

      • Paolo

        Confermo, è Akira

        • Dale Cooper

          Dieci anni che non lo vedo ed è stata la prima cosa che m’è venuta in mente.. capolavoro.

    • Dalla regia confermano Akira.

      • mao

        ma Akira non parlava di un oleandro mutante radioattivo?

  • Antonio Grassi
  • Fabio Gnesin

    Come diceva il mio professore di Disegno “(questo concetto) è più facile infilarvelo nel culo che in testa”

  • Alberto Aldrovandi

    Se questi militari nudi non andassero in giro a colonizzare gli immigrati all’una di notte bloccando le ruspe il signoraggio bancario sarebbe finito da un pezzo. Che palle l’estate in città, e non avere i soldi per pagare le bollette.

  • Lasko Laq

    E se la ragazzina fosse stata un marò?

  • Rob Von Soma_Cruz

    Io ci piscio sugli oleandri

  • Marco Pellegrino

    Immenso….

    Io purtroppo, al contrario di te, mi faccio sempre fregare a leggere i commenti e non ne ottengo altro che livore, mal di stomaco e rabbia.

    Perchè se dovessi diventare estremista anche io, beh il mio estremismo consisterebbe nell’affermare che la gente che commenta a cazzo, la gente che generalizza qualsiasi cosa, che si indigna, che non capisce (vuoi per malafede o per stupidità) non dovrebbe poter votare.

    1 vale 1 na sega.

  • mao

    la questione è molto semplice… gli oleandri non sono disposti ad ascoltare l’opinione altrui (o leggere i commenti degli altri), a loro interessa solo far vedere quanto sono belli i loro petali.

    … poi ti chiedi perchè stanno sul cazzo agli altri!

  • AliAriAnn

    Vedi, tu sei rimasto colpito dalle reazioni Lega/Centri sociali, altri dalle reazioni bimba cagna/esefossetuasorella.
    Quando ho letto il tuo post ho pensato “cazzo, quanto ha ragione”. Altri sono incapaci di affrontare un argomento alla volta. De resto, a buttarla in caciara si ha l’impressione di aver vinto l’internet.

  • Constoignavia

    Io più che altro sono confuso e incazzato per il fatto che ci fai partecipi di ‘ste cazzate con l’aggravante che non fai quasi mai ridere : niente battute, niente assurdi paragoni come solo tu sai fare, niente cinismo.
    Che cazzo t’è successo? T’ha stuprato un immigrato stupratore che di professione fa il militare fasciodemmerda che va in giro vestito come quelle puttanelle che ovviamente vogliono essere stuprate?

    ECCHECCAZZO !

    Ps
    A proposito di Akira, volevo chiedere se anche in altre parti di Italia si usa la parola Akira come sinonimo di busone.

    • Zero, mai sentita.

      • Constoignavia

        Peccato.
        Comunque se becco l’immigrato-militare-sbarbaignuda ti vendico io.

      • Rollo Tommasi

        Secondo un’antica leggenda, Akira in italiano significa “Renato”.

        Nebo, fondamentalmente d’accordo con te riguardo allo status pubblicato su fb, per il resto direi che a parte qualche troll si tratta di analfabetismo funzionale, come anche altri hanno già suggerito.

        • Constoignavia

          E Renato, come tutti sanno, è sinonimo di busone, quindi tutto torna.
          Scherzi a parte la vedo anche io come te, solo non riesco a capire questo sfogo di Nebo.
          Anzi, mi scoccia che questo sfogo non faccia ridere. Con l’amica barbie ci siamo fatti grasse risate, mi aspettavo qualcosa di simile :((.
          Poi vabbè, con tutte le carognate che gli hanno fatto e i rospi che deve ingoiare ci sta pure che ogni tanto vada così.

  • Skia

    Partendo dal presupposto che sono d’accordo con quello che è il contenuto del post su fb, non capisco di cosa ti sorprendi. Non vedo i commenti così lontani dal tuo argomento. Non che sia la risposta scontata, ma che ci fosse la possibilità che qualcuno avrebbe risposto in questo modo era facile da calcolare.

    Per farti un esempio di come potevano c’entrare:
    tu dici “Dicono “non significa niente, è un caso isolato”, cioè la stessa cosa che oggi sostiene l’altro schieramento” ma non è così. Non è quello che l’altro schieramento sostiene. In qualche modo, con i commenti “è colpa della ragazzina” stanno dicendo “avresti ragione a dire che tutto l’esercito sono dei fascidemerda, fai bene a generalizzare, è il giusto modo di pensarla ma qua non si applica perché non è colpa del soldato”.
    E se da una parte interpreto il tuo discorso come “non mettiamoci allo stesso livello di salvini, cerchiamo di elevare la discussione”, sentire dei commenti del genere mi fa cadere le palle, è come se dall’altra parte ci fosse un bambino che si tappa le orecchie e urla cose a caso.

    Detto questo non penso avrei commentato in quel modo, semplicemente perché penso che la gente che risponde che è colpa della ragazzina non sia degna di essere presa in considerazione, è un bambino che si tappa le orecchie e non me ne frega niente di avere una discussione con lui.

  • Alberto aka Jordi

    L’unica analisi che mi viene in mente al momento è come facebook sia una colossale cacata

  • Demeter VoN

    Avevi già vinto tutto alla gif di akira.

  • Cefalea

    niebbo la maggior parte della gente che ti legge è cerebrolesa, stacci

  • elPiko

    Il problema non sono gli oleandri, ma i MIEI oleandri.
    Riscriviamo il post immaginando che lo stupratore sia un extracomunitario.
    “Un immigrato stupra una ragazzina. Internet esulta: ‘i soliti negri, basta con questa immigrazione selvaggia, proteggiamo le nostre donne’. C’è così tanta gioia, nella mia bacheca. Poter buttare la fica d’una sedicenne sul piatto dei propri pregiudizi è una grande soddisfazione.”

    Ora, se tanto mi da’ tanto, al posto del dileggio avresti ottenuto vagonate di applausi e di “fuck yeah, nebo spacca”. E comunque non avrebbero capito un cazzo del tuo post.
    Non so se sia meglio essere “incompresi e sfanculati” o “incompresi ed esaltati”…

  • jack.massa

    Molto più in piccolo e male provai a dire la stessa cosa in un post di poche righe sulla mia bacheca, e le reazioni sono state IDENTICHE.
    Ora, non sono uno scrittore, ho molti meno “amici” su FB di Nebo di sicuro, e mi cagano anche molto di meno, ma trovo sconfortante che la cosa si replichi uguale variando il livello di scala…
    Che dire, oleandri.

  • Stavroghin

    Oh sarò particolarmente acuto io oggi, ma il post di Nebo – che avevo tralasciato nei giorni precedenti e recuperato adesso – l’ho capito al primo colpo, onestamente non ci ho trovato né incomprensioni o dietrologie né tantomeno oleandri.

    E, tra parentesi, c’ha pure ragione.

    Comunque nessuno ha provato a chiedere un parere a Barbie Xanax?

    • brahda89

      ma magari!!!!!!!!!!!! adesso glielo linko su youtube. ho bisogno di ridere. co sto caldo

  • Stavroghin

    Anzi, ho trovato molto più complicato da comprendere – come molto spesso accade – il tentativo che hai fatto qui di spiegare quello che intendevi.

    Ah, comunque quella del tempo e degli oleandri me la riciclo con gli amici appena possibile.

  • Dingo Unchained

    Tu stai dicendo “Non bisogna strumentalizzare lo stupro di una ragazzina” e gli altri urlano “ma hanno cominciato prima loro”, non parlano di oleandri, sono solo ottusi.
    Sinceramente non ti seguo molto assiduamente ma se stavolta fosse la prima volta in cui te ne sei uscito con “non si strumentalizza lo stupro di una ragazzina” loro, che gia sono ottusi, hanno anche ragione a capire che stai parlando di oleandri mentre invece si parla del fatto che anche i più rispettabili degli italiani stuprano le ragazzine, internet non aspetta altro che un po di ciarpame a buon mercato da ammucchiare e poi bruciare in piazza in una pira purificatrice.
    Mi sembravi abbastanza ferrato in materia da non stupirtene….

  • Laurelion

    L’incipit a mio avviso è un po’ confuso.

    Ad ogni modo, ammetto che a questo giro ti capisco; più o meno si chiama analfabetismo funzionale: hai la capacità di leggere ma non di interpretare correttamente il testo.
    O meglio ancora parti prevenuto e interpreti il testo come cacchio ti pare.
    E’ una cosa orribile; è pieno di orribili scimme là fuori che berciano e urlano a squarciagola indicandosi la loro merda a vicenda, urlando sempre più forte perché solo la loro merda è la più importante da prendere in considerazione.

    Quindi leggono di questa ragazzina stuprata, la loro merda assume una forma precisa (oleandro) e adattano tutto quello che ingoierano a quella forma.

    Non ammetteranno mai che sono scimme che urlano solo riguardo la loro merda, arriveranno a farti causa per dare maggiore senso alla forma della loro merda e troverai un giudice, con la stessa capacità analitica, che partirà da un pregiudizio soggettivo basato sulla sua merda personale e ti condannera in base a quella.

    Scordati che agiscano basandosi sul dato reale di quanto hai scritto. Non si può più fare. Il dato oggettivo ormai è tabù; è come discutere con un infinità di donne; del resto ci stiamo femminizzando sempre di più e questa probabilmente è una conseguenza correlata.

    Il dato obiettivo è una condanna definitiva che in questo paese di infiniti pregiudicati di merda tutti si affannano ad evitare; il dato scientifico, lo scienziato stesso, l’osservazione diretta, tutti elementi che mettono in perfetta luce l’inappellabile reale natura delle scimmie qui fuori.

    Vedranno la loro merda prendere la forma di Oleandro e urleranno solo quella parola sempre più forte, con odio sempre più demente fino a quando tutto si distruggerà in un olocausto nuclerare o qualche entità benigna e benevola non spargerà napalm su tutti noi.

    Speriamo non si salvi nessun oleandro.

  • Alessio Messina

    Nebo non entrare nel circolo vizioso dei “commenti”..ti prego..lo sai che è una strada senza uscita infinita e senza asfalto, chi voleva capie ha capito

  • henry angel

    Cuor di leone. Sui reati , pure sessuali, di Berlusconi, quasi incolpate Travaglio.Con una sedicenne ed un militare qualunque invece vi sentite in vena di “esperimenti sociali” che potreste tranquillamente evitare.

  • Baboo85

    Secondo me gli oleandri immigrati controllano il tempo atomosferico dominando la mente delle ragazzine che si vestono da troie e si fanno stuprare, cosi’ da distogliere l’attenzione dai maro’ che in realta’ sono stati mandati da Schettino e Corona in Grecia per…

    Ah basta, volevo fare una battuta ma ho legato insieme troppa roba e mi e’ venuto mal di testa.

    Ho una domanda, sugli oleandri: e’ stupro oppure le ragazzine erano consenzienti e poi hanno fatto la solita denuncia?

  • geebee

    Ciao, provo ad aggiungere i miei 2 cent alla discussione.
    Il tuo post verteva chiaramente non sul fatto di cronaca in sè ma sulla ricezione di questo fatto sui social e, in particolare, su quella quota parte di utenti dei social che sono schierati politicamente e strumentalizzano l’evento per i propri fini.
    Ora, a parere mio, alcuni dei tuoi commentatori hanno tralasciato la parte “utenti schierati ecc…” e si sono concentrati sulla parte “ricezione”, interpretando il post (erroneamente, ma secondo me anche in buona fede) come una satira ai commenti assurdi che, in generale, vengono fuori sui social in coincidenza con questi eventi. Da qui il ragionamento “eh certo, i commenti assurdi sugli immigrati/militari, ma allora quelli che criticano la ragazzina?”
    Non vedo un particolare astio in questo tipo di commenti, quanto più una sorta di rinforzo della tua teoria.
    Poi è vero: sei stato frainteso? sì. Potevano leggere meglio? assolutamente sì. Era così difficile? chi può dirlo, per me no.
    Però secondo me la tua reazione è un po’ eccessiva.
    Cioè, alla fine estiqaaatsi (il che vale anche per quello che ho scritto io, ovviamente)

  • Nicola Ragazzini

    Nebo, non devi stupirti di un risultato del genere… il tuo status era comprensibilissimo, ma purtroppo secondo l’ultimo rapporto dell’Human Development Report in Italia l’analfabetismo funzionale sta al 47%.
    L’analfabetismo funzionale è uno step più in alto dell’analfabetismo classico: sai leggere e scrivere, ma non riesci a capire il senso di un discorso o di un testo. In pratica, se io scrivo un articolo in cui dico che “mangiare cavolo bollito tutti i santi giorni alla lunga può far male”, l’analfabeta funzionale capisce “il cavolo bollito è tossico”.
    Questo è l’analfabetismo funzionale. Che in Italia ha una diffusione del 47%.
    Detto in parole povere: quasi la metà degli italiani non capisce quello che legge.

    E questo spiega molte cose.

  • Boh, peró potrebbero prendersi lui e riportare a casa i maró.

  • Milton

    Ragionamento giusto, ok.
    Ma ti è mai passato per la testa che per fare le tue tirate più che la gente che commenta su facebook dovresti considerare quelli che NON commentano? Sai, la gente che al posto di commentare sul nulla che pubblicano i giornali per sfogare i propri risentimenti e le proprie mediocrità si dedica ad altro: piscina, lettura, amici, lavoro, o che so io, e non giudica le cose secondo questo triste quadro manicheo e fondamentalista che emerge dagli squallidi commenti dei social e dal tuo divertissement moraloide?
    Davvero vuoi dartela a bere e darla a bere ai tuoi lettori?

    Io non so se molti di voi bloggaroli si rendono conto di essere semplici spasmi, epifenomeni, del degrado contro cui si accaniscono.

  • Milton

    Scusa, perchè mi hai bannato?

    • Bannato? Non so nemmeno come si fa.
      Dio, ora che ci penso non sapevo nemmeno si potesse farlo.

      Hai uno screenshot?

  • Heinrich Spindeln

    Devi capire che gli italiani non ascoltano per capire, ma ascoltano per rispondere. Se applichi questo a facebook, o ai blog, ottieni la verita’: non leggono un articolo per capirlo. Lo leggono solo per commentare.

  • Piero Bardelli (bhrando)

    Vabè dai … io ti seguo, però tu te la prendi troppo con le ragazzine.