La caduta del cielo



L’eco dei telefoni che suonano senza risposta arriva ovattato nella stanza ovale dove Nick Banana sta sbraitando da una buona mezz’ora.

Siamo al quarto piano sotterraneo nella sede di Casaleggio. Sono presenti gli analisti, gli influencer senior, uno stuolo di smanettoni e tre donne che portano i caffè. L’aria è satura di fumo. Settantadue ore dopo i risultati elettorali ogni entrata e uscita dal palazzo è proibita. Si fanno turni di sonno da venti minuti appoggiati ai server e sotto le finestre sono scattate le reti antisuicidio.

«Il trenta percento!» tuona Nick Banana, percorrendo la stanza a passi nervosi «Tu, con la faccia da Dungeons&Dragons, spiega questo cataclisma»

«Ecco, così su due piedi…»

«Non sei su due piedi, sei su una passerella di magma tra un mare di merda e una pioggia di fuoco. Rispondi»

«Beh, che Grillo è stato bravo e noi abbiamo sottovalutato…»

«SOTTOVALUTATO?!?» urla Nick, indicando gli schermi televisivi che mandano immagini del popolo M5S «SOTTOVALUTATO, SNIFFASCROTI?! AVETE SOTTOVALUTATO?!»

«Ecco…»

«Non oltrepasseremo il 15%, signor Banana!» scimmiotta Nick «stiamo in una botte di ferro, signor Banana! Potremo continuare a fare gli antagonisti e basta, signor Banana. Imbecille!» conclude lanciando un libro contro l’analista.

Nick guarda fuori il mare di schermi e teste che lavorano. 
Riporta gli occhi sulle carte e i documenti sparsi sul tavolo.



«Dov’eravamo?» sospira.

«Al referendum per l’uscita dall’euro» dice uno, riprendendo in mano i fogli.

La porta si apre urtando una ragazza e facendola cadere per terra. Già che c’è, un analista ne approfitta per sputarle addosso.

«Signore, perdoni l’interruzione» dice l’influencer appena entrato «abbiamo bisogno di lei. La pedina 87 chiede cosa deve rispondere a un giornalista di Televenezia, ora che entrerà in parlamento»

«Signore!» grida un altro, inciampando sulla donna «pedina 22 domanda l’autorizzazione a scrivere su Facebook!»

«Signore! Pedina 91 ha bisogno del permesso di parlare di Beppe Grillo su un forum e domanda a nome di chi può farlo!»


«SIGNORE! I COMMENTI!!»
Nick guarda il megaschermo dalla finestra.

BEEP

PEPPE mi raccomando è essenziale vitale fontamentale istituire subito il REDDITO DI CITTADINANZA!!!!!!

BEEP

Grande Beppe! Ora subito uscire dall’euro, VIAVIAVIA da questi tedeschi NAZZISTI che ci parossitano il sangue! W M5S!!!

BEEP

Io e la mia famiglia ti abbiamo votato xke è ora di mandare a casa cuesti bastardi che arraffano e nn lasciano niente a noi poveri noi cittadini beppe mi raccomando non cedere TUTTI A CASAAAAAAAA!!!

BEEP

Beppe siamo con te!!! PRIMA LEGGE DA FARE SUBBITO: INDAGINE APPROFODITA SUL FENOMENO SCIE CHIMICHE!! Una commissione segreta extraterritoriale che si informasse su siti, areoporti, etc e sbugiardi DEFINITIVAMENTE quelli che dicono non ci sono!! Cia vediamo in parlamento……… ma………… ci siamo già!!! AHAHAHAHAHAHAH

BEEP

IO MI CHIEDO MA QND E CHE RIECEVIAMO IL REDDITOOOOOOO?????????

BEEP

Beppe non dimenticare di istituire fronte comune contro il signoraggio ahah dopo il parlamento apriremo anche le banche come scatole di sardine ahahaha

BEEP

BEBEEP

«Abbiamo problemi più urgenti, dobbiamo trovare qualcosa da far dire a oltre cento manichini che questa banda d’idioti ha sbadatamente fatto entrare in parlamento» fa Nick «via tutti i commenti negativi, tenete solo quelli propositivi. Spazzate via gli account che trasmettono spaesamento e sotto con i fake che fanno critiche ridicole. Ora lasciateci lav

«SIGNORE!!» urla qualcuno «PEDINA 1 A OTTOEMEZZO, NON AUTORIZZATA!!»

L’intera situation room si cristallizza in un attimo di unico, eterno terrore. Nessuno fiata né osa girarsi. 











«Passala sul megaschermo» mormora Nick.

«…blema della governabilità non ci sarà, perlomeno da parte nostra» flauta Marta Grande con un dolce, ottuso sorriso «noi come abbiamo sempre detto votiamo le idee. Se un’idea sarà buona, se sarà in linea con la nostra idea di movimento, quindi con le idee dei cittadini, noi la voteremo indipendentemente da chi la proporrà, sia di destra che di sinistra. Il problema della governabilità sorge quando noi proporremo… una… una proposta, appunto… e sssperiamo che quei partiti, che fino adesso sono in linea con questa ipotetica proposta, la voteranno e non la bloccheranno solo… perché… saremo all’opposizwszne»

«Ecco» geme Nick, massaggiandosi il setto nasale. 



«Marta Grande, le volevo chiedere» esordisce la Gruber «quando si vota la fiducia a un governo si vota non una singola proposta, no? Perché si vota su un intero programma. Magari non su tutto potreste essere d’accordo, ma in nome della governabilità, se Bersani tentasse di trovare una maggioranza chiedendo anche a voi il voto, su che cosa potreste eventualmente dare una fiducia?»

«E’ normale che una giornalista spieghi a un politico in cosa consiste il lavoro di un politico?» sussurra un influencer.

«Silenzio» ringhia Nick Banana.


«Mah… la risposta è molto semplice» sorride Marta «cioè, non possiamo avere un… una risposta precostituita adesso, eeh… si analizzerà il caso di volta in volta, eeh… adesso non è possibile analizzare una “possibile fiducia”, ehe»

«Ehe!» ride Nick, isterico «EHE, NO, E’ SOLO LA BASE PER FAR RIPARTIRE IL PAESE DEL CAZZO, MARTA, PENSA LE GRASSE RISATE»

«Ma quindi per lei Berlusconi e Bersani sono la stessa cosa?» chiede la Gruber.
Nick trattiene il fiato assieme a tutta la situation room.


«Noi… pensiamo alle idee» risponde Marta Grande.





«Cristo, è un corpo senz’anima. Spegni»
Il megaschermo tace, lasciando i telefoni trillare nel vuoto.

«Torniamo a noi, piccoli mentecatti. Il vostro brillante operato da kamikaze ci ha portati a fare il bagno nella vasca dei liquami chimici e ora siamo costretti a mantenere le cose che abbiamo promesso. Ditemi i punti salienti che ha farneticato quel genio di Beppe»

«Non pagare il debito pubblico, regalare soldi ai disoccupati, rendere le leggi “leggibili”, uscire dall’euro e tornare alla lira, togliere i finanziamenti a giornali e partiti, sconfiggere la corruzione, la disonestà…»

«E i meganoidi, a ‘sto punto»

«Prego?»

«Sì, ti conviene» mormora Nick, guardando le carte.

«Signore… Casaleggio che dice?»

«L’ultima volta che l’ho visto era di sopra con addosso un pastrano che ballava “uno che vale unooo” masturbandosi davanti alle esecuzioni naziste e inneggiando all’avvento di Gaia e dello sterminio della razza umana. Finché non si calma serve come un preservativo in un’orgia lesbo»

«Ah»

«Torniamo a noi. Conseguenze dell’uscita dall’EU. Brevi, mi raccomando»

«L’apocalisse finanziaria. Con il cambio della moneta i prezzi triplicherebbero. Pensi solo alla benzina»

«Se li stampiamo noi?»

«Inflazione fuori controllo. La mattina un etto di pane costa 100.000 lire, al pomeriggio ne costa 120.000. Entro due mesi bisogna andare al supermercato con le carriole di soldi»

Nick cancella la voce con un pennarello nero.

«Passiamo al reddito di cittadinanza»

«Ancora peggio. In Italia abbiamo l’11,6% di disoccupati a cui aggiungiamo cassaintegrati e lavoratori in nero. Appena salta fuori che se stai a casa a non fare un cazzo ti regalano 1000 euro al mese tutti quelli che oggi prendono 800-900 euro si licenziano, prendono il RDC mentre lavorano in nero non pagando le tasse, poi fanno tre mesi del lavoro che gli abbiano trovato noi e si licenziano di nuovo per riprendere il RDC. Su dodici milioni di disoccupati, se a ognuno di loro regali 1000 euro, in un mese lo stato dovrebbe regalare dodici miliardi di euro. In un anno mantenere i disoccupati costerebbe duecentoquaranta miliardi»

Nick cancella con un pennarello nero la voce “reddito di cittadinanza”.

«Ma, signore…»

«Sì, stronzo?»

«Sono due punti fondamentali»

«EH LO SO, STRONZO, MA NESSUNO DI VOI HA PENSATO CHE SE PRENDI IL 30% TOCCA METTERLI IN PRATICA, STRONZO, QUINDI, STRONZO, COSA PROPONI, STRONZO, STRONZO, STRONZO?»

Nessuno fiata.


«C’è almeno UN punto che possiamo mantenere senza trasformare l’Italia nello schema finale di Doom?»


«No»














Nick si alza dalla sedia, tenendo le mani appoggiate sul tavolo. 

«Mi serve qualcuno che sia in grado di fare dei ragionamenti vagamente sensati. Tu, oggetto portacaffè, come ti chiami?» dice Nick, rivolgendosi alla ragazza che sputa sangue per terra.

«Io? Paola, signore. Cioè, matricola 988b»

«Dammi dati utili»

«22 anni. Ragioneria. Porto caffè. Eeeh… lunga vita all’M5S!»

«Vieni con me. Voi, cyberaspastici, di corsa al lavoro»

Paola arranca dietro a Nick che percorre i corridoi sotterranei della Casaleggio. Guarda Nick di soppiatto mentre lui fa girare la chiave in una porta blindata. La stanza è silenziosa e buia, immersa nei giochi di luce dei led. Il ronzio dei server è quasi intimo. Nick pare allegro, canticchia un motivetto che a Paola è familiare.

«Cosa sai di politica?» le chiede Nick.

«PDL E PIDIMENOELLE SONO LA STESSA COSA! UNO VALE UNO! VIA LA CASTA DAL PARLAMENTO! SARA’ UN PIac…»

Il ceffone le gira la faccia.

«Qui puoi parlare liberamente»

«Del tutto, signore?»

«Sì. Cosa sai di politica, Paola?»

«Nulla, papà. Vorrei solo fare qualcosa di buono per il mio paese perché quello che vedo mi fa schifo, ma non so come né cosa fare. Mi sento impotente. Mi sento frustrata. Mi sento debole. Non so più da quanto tempo ho un’angoscia dentro, come se stessi per essere schiacciata da meccanismi ed equilibri troppo grandi per me»


«Ferma, hai le mestruazioni?» la interrompe lui alzando un sopracciglio. 
«Passate ieri»

«OK, sei lucida. Continua»

«Non c’è molto altro da dire, temo»

«Perché sei qui?»


«Perché Grillo mi ha dato una speranza. Quando lo ascolto, ho la sensazione… ho l’impressione di avere di nuovo il controllo delle cose. Di capire quello che succede. E’ tutto così semplice, quando parla. Mi fa sentire intelligente, importante, consapevole»

«Bene. E perché non sai un cazzo di politica?»

«Perché è difficile, papà. E noiosa»

«Allora vuoi aiutare il tuo paese a patto che non sia una cosa difficile o noiosa?»

Paola abbassa la testa e rimane in silenzio mentre il padre armeggia coi server canticchiando. Fa una smorfia.

«Che miseria, eh?» domanda, con un sorriso incerto.

«Oh, tesoro» sorride Nick «le colpe dei padri ricadono spesso sui figli, ma vedrai che qualcosa si può ancora fare»

«E cosa?»

Nick non risponde, continuando a cantare e collegando un tablet a un server. Paola inizia a riconoscere il motivetto. Il padre batte sulla tastiera e lei gli si avvicina.

Cari ragazzi,

io e Beppe siamo molto fieri di voi. Da ora in avanti siete soli. Non contattateci, parlate e dite tutto quello che volete perché, adesso, siete dei parlamentari e noi solo un’agenzia di comunicazione fallimentare. Fate e dite le cose che voi reputate giuste. Non siete più marionette nelle mani di nessuno. Buona fortuna. Le comunicazioni con me e Beppe finiscono qui.

Gianroberto Casaleggio


Nick Banana preme invio. Paola sbianca, osservando il padre che distrugge a calci il tablet, poi si incammina verso la parete del server centrale e afferra un fascio di cavi.

«P-papà, cos’hai fatto?!»

«Giuriamo far libero il suolo natio, uniti, per Dio, chi vincer ci può?» sorride Nick.

E stacca i cavi.


































4 marzo 2013 ore 9.20
ANSA – M5S: “LA NOSTRA PRIORITA’ E’ FAR LUCE SULLE SCIE CHIMICHE”


4 marzo 2013 ore 9.39
ADNKRONOS – “SMENTITA LA DICHIARAZIONE DEL PARLAMENTARE M5S, PRIORITA’ SIGNORAGGIO”

4 marzo 2013 ore 9.50
AGI – M5S: “SMENTITA LA SMENTITA”

4 marzo 2013 ore 9.51
AGI – CLARA MAESTRELLI, M5S: “PRIORITA’ DESTINARE FONDI PARLAMENTARI AI CANILI”

4 marzo 2013 ore 9.52
ANSA – BARTOLOMEO PEPE, M5S: “VENEZUELA MODELLO, PRIORITA’ PORTARE CHAVEZ A NAPOLI

4 marzo 2013 ore 9.54
ADNKRONOS – ARIS PRODANI, M5S “ERO VESTITO DA CLOWN MA NESSUNA ASSOCIAZIONE A PARLAMENTARI”

4 marzo 2013 ore 10.01
Corsera: “GRILLO, NESSUNA DICHIARAZIONE SUL BLOG, PARLAMENTARI M5S APRONO A CASAPOUND”

4 marzo 2013 ore 11
ANSA – M5S: MAI APERTO A CASAPOUND
ADNKRONOS – CASAPOUND: PARLAMENTARE M5S NOSTRO FIDO CAMERATA

4 marzo 2013 ore 11.43
ADNKRONOS – GRILLO, LA RETE IN RIVOLTA “CI HA ABBANDONATI”

4 marzo 2013 ore 13.00
AGI – GRILLO RILASCIA UN’INTERVISTA E PARLA DI COMPLOTTO, LA RETE “MA I GIORNALI NON ERANO COLLUSI?”

AGI – SMENTITA INTERVISTA DI GRILLO

ANSA – PANICO IN PARLAMENTO, PARLAMENTARE M5S ACCUSA BERLUSCONI “E’ UN RETTILIANO”

ANSA – SPREAD TOCCA QUOTA 500, M5S: VERGOGNOSO RICATTO SIONISTA

4 marzo ore 16.20
ANSA – M5S: DICHIAREREMO GUERRA A USA E GERMANIA

ADNKRONOS – M5S, LA RETE IMPAZZISCE “SIETE PAZZI”

AGI – GRILLO: “PARLAMENTARI M5S NON PARLANO A NOME DEL PORTAVOCE DEI PARLAMENTARI M5S”



27 gennaio 2014
AGI – EXIT POLL: DISASTRO M5S, NON OLTREPASSA SOGLIA DI SBARRAMENTO
[continua]
  • Anonymous

    oh mio dio. è terribile. Uno scenario apocalittico. Lucrezia

  • Ho una lacrimuccia.

    Ed una speranza.

    Grazie.

  • superbo!

  • Anonymous

    CAPOLAVORO!

    – Doc –

    P.S: DIO CANE perchè non mi sono candidato nelle liste del M5S? Sono entrati cani e porci! Con 6 mesi di stipendio a 5000 euro (ridotti dai 10000 e passa dei parlamentari degli altri schieramenti) mi levavo tanti di quei pensieri che la metà bastava!

  • Anonymous

    Dovresti scrivere Nebo, dico sul serio 😉 V|

  • No, Doc, fermo.
    5000 euro più rimborsi per consulenze, benzina, segretari, esattamente la stessa cosa dei parlamentari. In totale gli stipendi del M5S sono uguali a quelli di tutti gli altri, solo che te la raccontano in maniera diversa.

  • Anonymous

    Mi è piaciuto come rimbalzavi più oltre la sottile linea fra comico ed umoristico. Veramente ben scritto!
    Se puntavi a 30 secondi di risate seguiti da 15 minuti si sincera preoccupazione e riflessione hai colto nel segno!

  • Anonymous

    Ti seguo da questa estate, ho letto tutto il tuo archivio, mi hai fatto ridere tanto, a volte riflettere, ma stavolta mi hai dato un brivido.
    Complimenti mille volte

    Icaro

  • Ora ho paura..

  • Meglio quello precedente, ma grandissimo finale.

  • Anonymous

    Nostradamus ti fa un baffo.
    E comunque mi sento come l’oggetto portacaffè.

  • Anonymous

    Beh sicuramente ora saranno nei cazzi nel M5S, probabilmente puntavano a fare l’ opposizione e non sono adatti a governare, però non sono tutti ignoranti come dici tu caro Nebo.

    E poi gli stessi italiani ignoranti che prima votavano PD e PDL ora votano M5S, quindi non è che sono usciti dal nulla, semplicemente prima probabilmente non li leggevi (fenomeno social-network M5S)

    Siccome io per quanto mi sia informato, sono ancora nella mentalità degli ultimi 20 anni in Italia (il “voto il meno peggio”) tu avresti qualche consiglio da darmi su chi votare Nebo?
    Sei una persona intelligente, e a quanto pare informata dei fatti… e sei molto bravo a criticare, non c’è dubbio.
    Posso chiederti qualcosa di costruttivo, e domandarti se puoi illuminare un povero pirla che talmente non ce la faceva più, che è dovuto scappare dall’ Italia?

    Chi menghia dobbiamo votà in sto paese disastrato per poterlo vedere sistemato?

    Cordialmente
    Elia

  • Anonymous

    Nebo oddio mi hai fatto ribaltare dalla sedia

  • Ciao Elia.
    Prima di tutto, mi dici dove ho detto “ignoranti”? Se faccio CTRL-F sulla pagina, l’unico che usa questa parola due volte sei tu. Non credo affatto che gli italiani siano ignoranti, penso invece che si sentano come Paola.

    Questo non è un blog di politica, è un blog da spiaggia. Si legge per scazzo, per divertirsi, o per guardare le tette nell’header. Prendo in giro tutti, me compreso. Racconto storie. Ad alcuni piacciono, ad altri meno.

    Ed è tutto qui.

  • Anonymous

    Ciao Nebo,
    perdonami non intendevo dire che hai offeso nessuno.
    E’ mia personale opinione che in fatto di politica molti italiani siano ignoranti, me compreso (ma ci sto lavorando sopra parecchio – a differenza d’altri).

    Vedi, il punto è che io capisco che il blog vada letto a scazzo, e che tu non parli di politica, e infatti mi faccio grandi risate.
    Purtroppo però la situazione attuale non permette di ridere troppo e visto che tra le righe leggo critiche molto precise, essendo in cerca di opinioni diverse per farmi un’idea più giusta possibile della situazione attuale, ti ho chiesto se avessi un parere da condividere.

    Anche io mi sento come Paola, effettivamente 🙂 E’ per questo che chiedevo un’ illuminazione !

    Ma forse questo non è il posto giusto, ci sta avere un angolo dove sparare cazzate anche quando tutto sta andando a rotoli, perchè a farsi solo venire il sangue amaro per ciò che succede in Italia, non si vive più 🙂

    Ciao
    Elia

  • Anonymous

    Ti adoro Nebo

    JM

  • Anonymous

    Il M5S non può passare… Non deve passare che cazzo! Perché l’ Italia deve essere così retrograda in confronto a tutto…

  • Anonymous

    Nebo, ma la figlia del Banana non era una puttanella viziata che studiava in Svizzera? Come mai la ritroviamo come impiegata casaleggese porta caffè semi-dimenticata dal padre?

    Grim

    P.S. Questo è il mio primo commento in assoluto, non potevo esimermi dal dire che sei un gran figo e che il tuo blog è spettacoloso. A costo di apparire (ar)lecchino.

    P.P.S. Gridiamo a gran voce altre storie su Nick Banana, è il tuo personaggio meglio riuscito.

  • E che è, Nick è costretto per legge ad avere una figlia sola?
    Siamo mica in Cina.
    Per ora.

  • Io l’avevo detto che sarebbe stato meglio votare Cthulhu ma voi non mi avete dato retta!

  • Era scritto in modo tale da farmi credere che fosse tratto da un libro. A chi aspetti a metterne su uno? 🙂
    Bufa

  • Anonymous

    scrivere su i grillini è come sparare sulla croce rossa. l’importante è farlo con classe.. grande nebo!!!

  • WOW! Bellissimo!! Dovrebbe essere pubblicato su tutti i fottutissimi giornali! Così stroncheremmo una volta per tutte quelli della Ka$t.. ehm, scusa, ero entrato un po’ troppo nel racconto =D

  • m

    Ieri, in un bar di Trieste, ho sentito alla radio una signora che chiedeva di ascoltare una canzone di Sinatra, per risollevare il morale delle persone che vedeva intorno a lei. “Tutti così musoni”, lamentava la signora.
    In risposta alla richiesta, la radio ha trasmesso “My way”.

  • Bel pezzo Nebo, condivido praticamente in toto.

  • masticacazzi

    Bellissimo, fai altri pezzi di “fantapolitica umoristica”, ti viene veramente bene.

  • Anonymous

    tl;dr bravo.
    Bella soprattutto la gnocca in testa alla pagina.

  • francamente spero in un finale un po’ diverso…

    … ma la mozione parlamentare “berlusconi rettiliano” vince su ogni cosa 😀

  • Anonymous

    Yawn.

  • Anonymous

    DuNgeons&Dragons

    btw, bel pezzo, gg

  • Anonymous

    Mi dispiace soltanto che la storia di Nick Banana finirà con questo post.
    Valerio

  • …E chi te l’ha detto?

  • Barga

    Prima volta che entro su questo blog(sono arrivato alla discussione dal post di Rrobe), ma mi sto leggendo un pò tutti i pezzi che questo mi è piaciuto da matti.
    Complimenti, mi sono scompisciato!

  • Previsione :
    28 GENNAIO 2014
    Blogger profeta si suicida per una scommessa persa su un racconto scritto il 1 marzo 2013.
    Sul tavolo un biglietto: “per scrivere sto pezzo mi sono fatto un mazzo , ma mentivo dicendo che lo facevo a scazzo e non mi sono reso conto che stavo per diventare pazzo” la polizia indaga

  • Anonymous

    Ohi, Nebo… Te e la tua impazienza!
    Aspettavi un po’ e potevi includere questa “pedina”:
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=PCrKtyY89Ww#t=454s

    Bellissimo articolo, per quanto dopo un minuto di risate si passa a mezz’ora di sconfoto rendendosi conto che è la nostra situazione attuale.

  • Anonymous

    E visto che ci sono ti linko anche le reazioni dei grillini a casa:
    http://www.la7.it/inonda/bacheca.html

  • Anonymous

    Tutto giusto, ma mi permetto una correzione. Solo un terzo del costo della benzina e’ dato da materia prima, il resto e’ imposte e accise. Quindi, se pagassimo il petrolio il doppio, pagheremmo la benzina il 30% in piu’.

  • Anonymous

    Mo’ Vi mento (5 stelle) e’ gia’ stato detto?

  • Anonymous

    Ok non hai notato che ho scritto la enne appositamente maiuscola per farti notare il tuo errore in DuNgeons&Dragons.

    Ora vai e edita.

    Grammar Nazi ftw.

  • Intanto il primo vaticinio di Nebo si è già avverato. Ho paura
    http://www.salernonotizie.it/notizia.asp?ID=40565

  • ah ops, my bad, vedo solo ora il link

  • Anonymous

    mi piace la prospettiva ( sieriamente ) mi piace d avvero

  • Atticus Finch

    ?????????????????????

  • sei un genio. condivido in toto

  • ………….
    La parte peggiore è che verosimile.

  • Anonymous

    c’e un qualcosa nel tuo modo di scrivere che mi fa venire in mente philip k dick!

  • Anonymous

    Certa gente che ha votato grillo ha risposto alla mia domanda ( chi è Casaleggio?) ha risposto: BOH,
    Grillo ha preso un pò di pecore.

  • No, la realtà spesso supera la finzione.

    http://www.repubblica.it/politica/2013/03/05/foto/elezioni_2013_lombardi_m5s_filofascista_a_chi_-53896471/1/?ref=HREA-1#1

    Questa è la capogruppo del movimento cinque stelle e non si rende neanche conto dell’alzata che sta facendo a chiunque abbia voglia di schiacciarle la palla in faccia.

    E comunque, grazie Nebo. Grandissimo come al solito…

  • Anonymous

    m’hai fatto commuovere con la citazione del canto degl’italiani… grazie!

  • Proprio adesso a Ballarò un tizio dei 5 stelle spiega il complottismo al giornalista…
    ed è pure vegano!

  • Madonna santa

  • dai che forse alla prima seduta in parlamento Berlusconi verrà veramente accusato di essere un Rettiliano 😀
    se capita ti spedisco una cassa di birra a casa! quando ce vò ce vò

  • Riccardo

    Mò vogliono il 100% del parlamento e tutti i giornalisti sono pagati per infangare il movimento. A questo punto Kim Dong Grillo mette in difficoltà anche la psicanalisi.

  • È un peccato che persone intelligenti perdano tempo nello scrivere emerite stronzate.

  • un gigante, come sempre

  • Anonymous

    da grillino, ti faccio i miei più sentiti complimenti. Ho riso un sacco (non è una provocazione… ho riso davvero di gusto!) e il post mi è piaciuto un sacco. Un retrogusto distopico degno di Bradbury od Orwell misto ad una comicità volgare e fantozziana a tratti ma non sudicia.
    Ovviamente sono convinto che le cose non si svilupperanno come indicato nel post, ma ciò non mi ha impedito di apprezzare un racconto davvero ben fatto. Aspetto il sequel anche se il finale non ne lascia prevedere. Povera Paola, però!

  • Sono un neolettore, recentemente mi sono messo in pari con tutto il tuo blog.
    Beh… Complimenti. Davvero.
    Sia per questo intervento, fantastico, che per tutti gli altri!

  • Anonymous

    E per tornare a parlare di Marta Grande, di cui sei stato il primo vero “scopritore”
    http://www.secoloditalia.it/2013/03/le-due-lauree-non-esistono-la-grillina-marta-grande-come-oscar-giannino/

  • masticacazzi

    Fai un po’ un altro pezzo di fantapolitica, ti dò io il soggetto, spunto da http://www.beppegrillo.it/2013/03/trasparenza_e_v.html casaleggio va su tutte le furie e cerca di arginare il problema con Nick che lo boicotta silenziosamente compiaciuto.

  • masticacazzi

    Come problema intendevo la reazione della base che che si lamente del gran capo beppe, non il voto segreto.
    Dai fallo.

  • Anonymous

    sto piangendo … non so se dal ridere o dalla disperazione per l’agghiacciante prospettiva.

    Nebo, ti supplico, vai avanti, dicci come finisce … non ci lasciare nell’incertezza!

    Ah, comunque, 12 miliardi per 12 mesi fa 144 miliardi, NON 250 … ma ti perdono.

  • Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  • È stupendo che ALMENO UNA delle conversazioni in tutto il post ricalchi una situazione della vita di tutti i giorni. Niente filtri narrativi o licenze. La nuda e cruda realtà. Credo sia un espediente usato da Nebo per darci un buffetto narrativo durante la lettura e ricordarci che siamo immersi in un bel post di sua fantasia. Tutta fantasia, sì, tranne

    «Ferma, hai le mestruazioni?» la interrompe lui alzando un sopracciglio. «Passate ieri» «OK, sei lucida. Continua»

  • Anonymous

    Comunque c’è un sacco di materiale sull’ esercito di Silvio se interessa. Io sento parlare solo delle loro figure di merda, dalla gente che gli tira il pacco alle manifestazioni all’ inno che non conoscono…e poi, Ferrara. Ti sfido a fare meglio di nonciclopedia.