Vi siete fatti trollare da un genovese.

E’ arrivata l’estate.
L’aria profuma di zampironi, salsedine e grigliate. Gli studenti si riversano fuori dalle aule. E’ più facile trovare donne nude per strada che in Internet. Ovunque, sagre. Happy hour, toga party, feste universitarie, grigliate, discoteche all’aperto. Le città diventano un immenso territorio di caccia. Per chi tra noi ambisce a inserire il pene nel maggior numero di tizie possibili ce n’è un tot a metro quadro, tutta roba di prima scelta.

Regole d’ingaggio, Tango-Tango: Trombare Tutto.

Prendere contatto, espellere baggianate dalla bocca, foraggiare beveraggio, calcolare tasso tempo/possibilità di penetrazione e coefficiente vacca. In caso di bilancio negativo, procedere verso il secondo bersaglio. In caso di penetrazione positiva, idem. La tempistica dell’operazione di aggancio dev’essere ridotta al minimo. Quando il bersaglio asserisce “non venirmi in bocca” estrarre il membro ed eiaculare asserendo “questa è Sparta”. Fuggire.

 

E’ tutto semplice e bello? No. Perché bisogna far polemica anche sulla fica. Da due giorni Internet è invasa da un articolo di Marco Cubeddu, “ragazze in short, vi siete viste?” nella nuova rubrica “intransigenze”. Facciamo una rapida carrellata dei punti salienti.

Sono rientrato a Genova.

Ecco.
Genovesi, i marinai più impediti dell’universo.

Se metti un valdostano su una barca saprà governarla meglio di un genovese. Si fanno spaccare il culo dai turchi, affondano pescherecci per sbaglio, vengono assaltati dai pirati in Somalia, grippano i motori in Egitto, vanno a fuoco in Sudafrica, naufragano in Grecia. Che cazzo, Grillo era in macchina ed ha affondato anche quella. Ora riescono persino ad affondare le torri. Come si fa ad affondare una torre? Bisogna essere geneticamente attratti dal centro della Terra o non me lo spiego. A Venezia ci piace chiamarli “gli atlantidei”, perché se tanto mi dà tanto un giorno l’Italia si sveglierà e la Liguria sarà affondata. Non so come, ma ci riuscirebbero.

Affonderebbero anche nel deserto del Mojave, porca puttana. Fossimo io e Marco sui riarsi altipiani del Gennargentu mi girerei giusto in tempo per vederlo gorgogliare bevendo dalla borraccia “belìn, affogo”.

“non possono lamentarsi se poi le stuprano”.

Il “se la sono cercata” è una filosofia di vita stupenda che Genova dovrebbe applicare alla nautica. Costruire un enorme muro uso striscia di Gaza, tanto il numero di morti è quello, circa. Ci scrivono i nomi di tutti gli affogati a eterno monito. Fanno rimuovere il gonfalone dalla bandiera della Marina Militare e nessuno gli dirà più niente. L’entroterra li aspetta, basta che stiano lontani dalle pozzanghere o non garantisco per loro.

perché le ragazzine si vestono così da sgualdrine? Nessuno dei miei amici si fidanzerebbe con una che si veste così.

Ma difatti. Io voglio che un magrebino entri dalla finestra e stupri me perché mia morosa fa troppo cagare.

Ma non capisco perché una ragazzina dovrebbe voler apparire in questo modo. Cosa pensano di ottenere?

E’ a questo punto che capisco.
Nemmeno un genovese può avere tanta stupidità: sta trollando, ossia “lanciando una provocazione”, secondo il vocabolario di quelle testate che chiamano il culo “lato b”. Consiste nello scrivere una stronzata sperando che qualche rincoglionito ci caschi e si autodistrugga in un’invettiva che scatena discussioni, dibattiti e soprattutto accessi al sito. Serve a tre cose: ingigantire l’ego dell’autore, generare traffico e ridere.

Cosa che approvo.
Per il lol si può fare tutto. Il lol E’ tutto.

Si ride dei film, della gente, della politica, del proprio padre morto, della propria stupidità, dei propri difetti, degli stereotipi e dei cliché. Quindi aspetti che Marco Cubeddu salti fuori dicendo “ragà, vi trollavo, fateve na de risata”.

Il problema arriva quando il troll, messo alle strette, s’inventa scuse patetiche ammantate di arguti riferimenti storici o filosofeggiamenti sulla società allo scopo di legittimare la stronzata. Quello è il momento più triste di tutti. Ti senti come quando la maggiorata si spoglia e lascia tre quarti delle tette nel reggiseno. Non era per ridere. Era per farmi la morale dall’alto del suo essere un tizio qualsiasi che legge Repubblica e dunque è meglio di noi.

Marco Cubeddu e la rubrica sul Secolo XIX sono la stessa cosa. Entra dicendo “se si vestono da puttane meritano di essere stuprate”, la gente si gira inorridita e lui, con sopracciglio alzato e sorriso sarcastico, completa dicendo:

Lo scopo di “Intransigenze”, non troppo mascherato, era quello della polemica. Missione compiuta.

AH CAZZO, GENOVA UBER ALLES.
Serviva un talento eccezionale per riuscire a scatenare delle polemiche in un paese dove si riesce a fare polemica sulla mia parodia de Lo Hobbit. Cioè, se domani Repubblica.it fa una rubrica chiamata “zingaro vogue” mica riuscirebbe a totalizzare sette milioni di commenti in un giorno, eh. Serve arguzia. Bisogna saper provocare con fini metafore.

Cosa dovrebbe comunicare un gluteo al vento? Risulta a qualcuno che Einstein, Margherita Hack, Stephen Hawking, Rita Levi Montalcini, Maria Callas, Frank Sinatra indossassero pantaloncini inguinali?

John Wayne

L’unico modo che avrebbe Margherita Hack di convincermi ad avere un amplesso con lei sarebbe buttare del popper nel condizionatore e tararlo in modalità tempesta di fuoco. Piuttosto di accoppiarmi una tediosa rompicoglioni come la Montalcini mi facevo cementare lo scroto col Saratoga.

A me non tira quando sento la Montalcini parlare di farmacia, mi tira quando vedo tette e culi. E sospetto sia per questo che le donne mettono gli shorts: piacere.

Per lo stesso motivo per cui le femmine di scimmia si arrossano il culo in primavera, gli uccelli del paradiso ballano, i piccioni si gonfiano, i pavoni fanno la ruota, le gatte gnaulano, le cerve si mettono in cerchio, le piante fioriscono. Per essere attraenti, desiderate e approcciate dall’altro sesso a scopo riproduttivo.

E’ la ruota della vita.
Che debba spiegarlo mi sembra inconcepibile.

La società/tribù crea standard estetici e sociali a cui i membri devono adattarsi per riprodursi. In Africa le donne s’infilano sassi sottopelle e si allungano il collo con anelli d’osso. Qui si mettono plastica nelle tette e inchiostro sugli occhi. In Somalia un’obesa è l’equivalente di Megan Fox. Più una femmina è attraente, più viene approcciata, più ha possibilità di scegliere. E’ anche il motivo per cui tua morosa, nell’avatar di Facebook, ha messo questa foto

 

 

E non la scansione della laurea. Che c’è di strano o sbagliato? E’ il motivo per cui su Twitter ha scritto

 

 

e non “colto” o “intelligente”. Del resto essendo fotografa dubito si dedichi a fotografare l’intelligenza delle persone. Anche perché campa lavorando in mezzo a fotomodelli e fotomodelle. Perché bisogna intellettualizzare anche la fregna? Le ragazzine di oggi la danno prima? Affari loro. Non vogliono dimostrare niente, vogliono solo essere desiderate come qualunque forma di vita del pianeta. Il loro compito è selezionare i migliori codici genetici con cui riprodursi; per farlo devono attrarre maschi alfa e non catorci o disperati. Gli uomini devono essere forti, intelligenti e capaci a far qualcosa. Con queste tre qualità, se anche sono brutti, troveranno di che accoppiarsi. Viceversa le donne devono essere attraenti, tant’è che la prima cosa che le donne guardano, in un uomo che gli interessa, è quali altre donne si scopa.

È biologia elementare.
John Wayne ha fatto sette figli. Margherita Hack e la Montalcini no.

 

E stanno col dodo.

  • Biscott

    Momento quella è la sua ragazza? sticazzi…

  • Anonymous

    bravo!!! Lucrezia

  • Anonymous

    Bella figa però.

  • Regà, dovete dire che la sua ragazza è molto intelligente, no figa. Si offende.

  • Son tutti froci col culo degli altri. Comoda sparare minchiate sulla decenza e il pudore quando nel letto hai quel figone.

  • Anonymous

    EPIC

  • Fuz

    …pianure del Gennargentu?

  • Scusa, Fuz. Corretto al volo.

  • Fuz

    Bravo :asd:

  • “La violenza sulle donne è disgustosa. Anche se, personalmente, penso che femminicidio sia una parola idiota. Ogni omicidio è un omicidio. E dovremmo condannarlo senza ricorrere a ridicole discriminazioni di genere.”

    Non è così idiota, dai.
    Anche se un’affermazione tanto vera è comunque capace di suscitare polemiche del tipo “tu sottovaluti il problema della violenza sulle donneee!!!”, aka “sì, sto trollando le femministe”

  • Anonymous

    Assolutamente d’accordo con te.
    Bellissimo post! C’è del Michelle Holbecq di buon umore dentro!

  • Biscott

    Comunque io le poche volte che mi son ritrovato con i compagni di classe mi son ubriacato a merda e ci ho provato con le compagne;che rimpatriate tristi che fa lui

  • Non hai messo la parte migliore di quell’articolo

    “Siamo così convinti che mettersi il velo sia prigione e i minishorts siano libertà?”

    Gli spieghi tu che se una 14nne non mette i minishorts non succede un cazzo mentre se una 14nne non mette il velo i genitori la lapidano ?

  • Anonymous

    wow!…miglior pezzo di sempre!
    Ale

  • Teoneri, siamo d’accordo ma ho scelto di no, non volevo dargli corda nella trollata. Il punto era un altro.

  • Anonymous

    Però, che belle gambe aveva John Wayne 😉

  • davvero notevole…e cmq LOL!

  • Non ho capito perché il sardo Cubeddu viene definito genovese.

  • Bellissimo come al solito.

    Preciso solo che l’articolo originale (lo 01 intendo) a me è piaciuto molto e che la tesi dell’autore non è “non possono lamentarsi se poi le stuprano”, questo lo fa dire “tecnicamente” da una donna per fare un po’ di sensazionalismo.

    E neanche mi sembra voglia moralizzare più di tanto in quanto a lui, come a me, tutto questo bel vedere piace.

    Piuttosto si riferisce all’adeguarsi a modelli culturali e mode di un certo tipo, fenomeno tipicamente italiano, e lo dico da mezzosangue babbano. Più a nord si fanno meno problemi a concedersi, non per questo è necessario “svendersi”.

    In più fa riferimento ad una precisa fascia d’età che si comporta in netto contrasto col politically correct tanto sbandierato.

    La contraddizione al limite è vestirsi da “scopata sicura” e pretendere di essere ascoltate e comprese nelle proprie sensibilità.

  • Anonymous

    “[…]biologia vince, politically correct perde. E come sempre: Nebo domina!” (semicit.)

  • Anonymous

    Da atlantidea, per questo articolo (e tanti tanti altri in verità) ti voglio bene.
    😉

  • ti adddoooroh.
    sono un genovese che si autodefinisce da eoni “atlantideo”. approvo e sottoscrivo tutto.
    wiwa la gnagna, senza se e senza ma!

  • genio!

  • Anonymous

    Bel pezzo, come al solito, ma diamo a Cesare quel che è di Cesare: tal Regreditoingabber, più che tweet, compone haiku moderni d’ineffabile spietatezza. Rimangono impressi.

  • pierino69

    Però mi manca, un po’, di quando a leggere le tue stronzate eravamo in quattro gatti disperati. Adesso non possiamo più tirarcela….

  • Ghost Dog

    Eiaculare asserendo “questa è Sparta”.

    ti dono tutti i miei internet nebo

    la fica è fica, mica ortica

    ps: nebo te devo insegnà a scrive in romanaccio con la verve giusta !

  • Anonymous

    Quando ti leggo ho come la sensazione che tu ti stia autocompiacendo. O magari è proprio luogo comune dei blogger.

    Al fondo della pagina mi hanno invitato a dire la mia stronzata, l’ho detta sì

  • Signore, Lei ha vinto internet per almeno tutto luglio.

  • Anonymous

    oh cubeddu parla di 14enni, la fidanzata c’avrà almeno 30 anni che c’entra?

  • Anonymous

    però la biologia è sempre una risposta un po’ del cazzo, troppo facile.
    difatti ho qui una foto che mina l’ultimo paragrafo (attenzione è impressionante)
    http://www.lavozdegalicia.es/default/2011/10/05/00121317818530157347511/Foto/MDF1005123810.jpg
    lj

  • “la biologia è sempre una risposta un po’ del cazzo” l’ho sentita dire solo da un vegan.

  • Faccio un po’ del male a me stesso (secondo la logica fallace che il metadone è meglio che niente) ma secondo me è meglio dirtelo.

    Se non hai di che scrivere non ti sforzare.

    Scrivi un pacco bene, ma si vede che questo è un periodo di stanca, non è nemmeno il primo che noto ma, ogni volta che ti succede, quando ti sforzi di scrivere qualcosa tiri fuori delle banalità pazzesche.
    Tipo sto post.
    Benché mi rompa il cazzo non vedere articoli sulla pagina quando vengo a controllare, fa niente, resisto; basta che ci sia er classico BagniProeliator anche una volta a semestre.

    Per dire: “Grillo era in macchina ed ha affondato anche quella” è l’unica frase che ne vale davvero la pena, imho, su tutto lo scritto.

    P.S.
    Te devi legge l’articolo di un povero sfigato immigrato in Germania che scrive che se le stuprano è colpa delle ragazze che si scelgono i bulli e non i tipi intelligenti.
    Ho provato a rispondergli che se stava a rosicà perché al liceo non sceglievano lui nerd senza speranza se ne poteva uscire meglio, ma in fondo se avesse potuto uscirsene meglio forse non era tipo da stare a rosicà.

    P.P.S.
    Se non vuoi scrivere e vuoi invece giocare a Skyrim mandami uno schizzo dell’armatura e/o abbigliamento che vuoi che il tuo personaggio indossi e te lo fo.
    Faccio roba 3d per cercare lavoro e sto smettendo di prendere antidepressivi quindi mi devo tenere impegnato quando non riesco a stare fuori casa.

  • Mi hai convinto, ora però devi convincere tutti gli altri che mi leggono. Conto su di te.

  • Che mi frega di convincere gli altri, sei tu quello che scrive O:
    Lo vedi che anche le tue risposte sono sotto tono?

    P.S
    Non hai risposto al primo P.S.
    P.P.S
    Nemmeno al secondo

  • Laurelion, non so nemmeno io perché ti ho risposto. Se avessi un euro per ogni tizio che mi ha scritto “dovrei scrivere come una volta” ora girerei con una Lotus. Eppure le condivisioni su Facebook aumentano, le visite e i like pure. Tutti stronzi? Può essere, ma te la devi prendere con loro.

    Questo è il mio blog, è uno spazio gratuito e ci scrivo quando mi pare, come mi pare, se mi pare. Se non ti piace, c’è la X in alto a destra. O puoi scrivere di meglio tu.

    Nel frattempo, siccome per scrivere un pezzo impiego tempo e lavoro mentre tu lo clicchi senza pagare un cent, forse è il caso di tacere.

    Ho smesso di giocare a Skyrim nel 2012.
    Grazie per l’offerta.

  • Anonymous

    no i vegani no!
    nel senso che come risposta jolly è semplicistica (se vogliamo continuar l’esempio “l’errore riproduttivo” della Hack è stato il mestiere, se sei la duchessa d’alba come nella foto sopra il toyboy lo trovi) e sopratutto conduce a degli abissi di sfiga rancorosa raccapriccianti (tipo questi brr http://www.reddit.com/r/TheRedPill/)
    lj

  • Anonymous
  • Anonymous

    i buonisti sono feccia. I giornalisti buonisti lo sono doppiamente.

  • Gesù quanto siamo mestruati O:

    Ad esser spicci verrebbe da pensare che effettivamente c’è del marcio in Danimarca, ma mi asterrò. (Preterizione lo so, è un vizziaccio il mio…)

    Ma mi fa piacere il tuo invito a tacere, in tanti commenti che seguo non mi pare di avertelo mai visto scrivere o non tanto spesso da accorgermene; quindi o è il caso o sei in un periodo di suscettibilità o pensi anche tu quello che dico io.

    Ad ogni modo, non ti ho detto di tornare a scrivere come un tempo, non ho notato un calo progressivo rispetto al passato, ma solo che ogni tanto si notano momenti di bonaccia durante i quali produci lavori molto sotto tono.
    Si vede quanto il lavoro ne risente; nonostante tutto il tempo che impieghi nel realizzarlo.

    Rispondi col pelo arruffato e cerchi di dimostrare la buona qualità dei tuoi post addirittura utilizzando l’aumento di utenza, una motivazione che sappiamo entrambi essere una stronzata.
    A me pare che qualcosa che non vada ci sia.

  • Sì.

  • Anonymous
  • Anonymous

    ho trovato l’articolo molto divertente. non so come sia possibile che alla fine sono passato come un bacchettone (e altrove come gay, omofobo, depravato, impotente, morto di figa, latin lover, barbuto, indossatore di improbabili camice acapulco, sardo).
    Potenza del web!
    credo che se vi leggeste Con Una Bomba A Mano Sul Cuore lo trovereste di vostro gusto, cari ragazzi. fatelo! lo dico per due ottime ragioni.
    1)intanto, i soldi. compratelo che mi serviranno soldi per pagare gli avvocati.
    2)e poi, vuoi mettere un’esegesi su questo blog? potrebbe diventare la miglior recensione letteraria mai scritta in italia.

    un caro saluto.

    marco cubeddu

  • Anonymous

    Sono genovese e sono affogata nella pozzanghera di piscio che, dal ridere, non sono riuscita a contenere…

    Arianna

  • Anonymous

    Bell’articolo. Comunque da giovane una tromabata alla Hack gliela avrei data.

  • @marco: se dalle pagine di un quotidiano spari una trollata non è che puoi aspettarti applausi e pacche sulle spalle, eh?

  • ma per quale ragione una non può mettersi gli short e pretendere di essere ascoltata nella sua sensibilità? La sensibilità non dipende dai capi d’abbigliamento e si ha sempre diritto al rispetto

  • Uff… tutto ‘sto parlare di minishorts e sgualdrine in giro per il webbb e soltanto tre foto in croce. Io non vi capisco.

  • @Laurelion666 se puoi scegliere, è meglio l’Abilify orosolubile che quello classico. ha un piacevole retrogusto fruttato (almeno finché non imparerai il “chissenefrega”, poi le mentine vanno bene uguale)

  • Anonymous

    l’articolo citato-sussurrato da Laurelion666 è questo
    http://www.keinpfusch.net/2013/05/una-cretina-e-per-sempre.html
    il tizio è uno che da regazzino faceva scambismo gay, quindi non so quanto gliene fregasse all’epoca, delle compagne di classe

    per il resto, non mi risulta che sia stato un veneto di palude a scoprire l’America, quindi qualcosa in mare i genovesi sono capaci di farlo, alla fine. Bell’articolo, compresa la flamewar tra repubbliche marinare.

  • Colombo non ha “scoperto l’America”, ha fatto naufragio a San Salvador.

  • Anonymous

    Cionondimeno.

  • Allora possiamo anche dire che nella preistoria un meteorite ha scoperto la Terra, volendo.

    • baron litron

      scopAAto, si pronuncia scopAAto…

  • purtroppo era solo una bomba atomica dei rettiliani

  • Paolo1984 sei un maledetto troll

  • Anonymous

    laurelion sei la tipica persona che mentre tutti limonano alla festa del liceo, suona la chitarra o viene mandato a comprare birra per gli altri. trasudi sfiga amico, lasciatelo dire, e non scalare troppo presto lo Zoloft.

    LB

  • Nella flammata finale ti sei dimenticato di dire quante volte scopi al mese e lui no

  • YaK

    Giuro che mesi fa mi so segnato delle riflessioni sul perché alla fine uno stupro possa essere “funzionale” ai fini riproduttivi (in natura capitano cose che umanamente giudichiami “assurde”, ma ‘na lucertola si chiama lucertola, mica “Manlio” e se ne fotte del codice penale).
    Giusto un “tantinello” incivile eh, per carità,(ci si aspetta che possano decidere “Se si o se no”), ma funzionale per motivi vari che non mi va di riportare (pippone lungo mio).
    Poi ho chiuso il discorso annotando sul foglio “Aspè, che cazzo sto scrivendo?” ed è rimasto sulla scrivania a prendere polvere (non di quella buona).

    Il tizio in questione una cosa giusta l’ha detta però.
    Noi gente con l’hobby della fregna, OGGI, abbiamo un duplice comportamento, ovvero, come si risponde da solo il tizio alla sua domanda sul “Perché si vestono così?” , perché alla fine lui è contento di vedere tutte ste Daisy Duke (cioè, gli tira, se se vestivano con un sacco di juta e i capelli unti ci si sarebbe pulito le scarpe finché non impattava contro una tetta con la suola, rendendosi conto che FORSE era una cosa che si poteva scopare).
    Poi però dice che lui non la vorrebbe una tipa che si veste e cerca di apparire come una zoccola. Non è bigotto moralismo
    Sta cosa si chiama conflitto sessuale.
    Zia Biologia e Zia Evoluzione hanno voluto che in questi millenni, noi scimmie con il capocchione (il cervello eh) ci evolvessimo utilizzando per buona parte anche relazioni stabili. Evolutivamente siamo dei fedifraghi facoltativi.
    La femmina della specie a un certo punto ha detto che l’utero era il suo e che se volevo giocarci a basket bene, ma poi quando il pallone sarebbe rimasto incastrato e la pancia si sarebbe gonfiata poi me lo dovevo crescere e mi avrebbe reso la vita n’inferno se avesse scoperto che non stavo crescendo solo il suo.
    Non è semplice fedeltà, è più “esclusività”.
    Il maschio della specia a questo punto gli han fatto male le palle e aveva un grosso problema. Siccome il test del DNA non esisteva, osservando il comportamento del cucolo gli è venuto un dubbio grosso quanto na casa.
    Ma se io mo tengo le palle in freno a mano e poi LA PUTTANA la fa lei? Lo prendo in culo io? Allora facciamo il compromesso storico.
    Io do e chiedo fedeltà, così so sicuro che i figli so i miei, poi passo tutto il tempo a cercare di fregarti e sventare i tuoi tentativi di fregarmi, ma è n’altra storia.
    Di conseguenza, mi faccio due scale di valori.
    Scala per incularella: ovvero progetto Tango-Tango, trombare il possibile senza farmi sgamare. Va bene tutto. Più fighe è vacche sono, melgio eh, che non c’ho tempo devo prende i bimbi a scuola e portalli ad equitazione.
    Scala “Qualcuno volò sul nido del cuculo, meno male che non era il mio”: I figli (quelli che si possono svelare) li faccio con quelle che giudico meno troie. Una con gli short che fa l’arrizzacazzi la giudico vacca e me la vorrei solo scopare.

  • va bene, va bene, lo compro! uno solo però, ok?

  • “L’unico modo che avrebbe Margherita Hack di convincermi a scoparla”

    Margherita Hack è morta il 29 giugno. L’uso di tempi vorbali corretti sarebbe consigliabile quando si sbeffeggia una signora che a più di novanta anni era più sveglia (e di molto) dei ventenni eccetera qui riuniti.
    Credo che semmai sia la Hack che non ti avrebbe degnato di uno sguardo.

  • Anonymous

    Cubeddu non dice un cazzo e noi diciamo ancora meno

  • Anonymous

    STEPHEN HAWKING è ancora vivo eh!

    p.s. il non figliare lo trovo un segno di grande civiltà

  • Nebo, scusami ma ho bisogno di una precisazione e, nel farlo, tieni conto che non sono per niente esperto di linguaggio della rete (quindi riusciresti tranquillamente a tirarmi matto, ma sarebbe come sparare sulla Croce Rossa): quanto è serio il tuo post?

  • Anonymous

    Sei un cazzo di Genio. Punto.

  • @gnappo in un blog con spritz, frutta, culi, briccole a forma di fallo, sabbia, barche, piante e due donne che se la leccano bevendo mojito, cosa intendi per “serio”?

  • ma pensa, modelshoot… Il sito dove fotografi incapaci incontrano ragazze bisognose di una dieta anche solo per *pensare* di fare la modella, le truccano come imbonitrici da luna park e le fotografano con il filtro sfuma e il lens flare.
    A volte ritornano.

  • Anonymous

    Ti consiglio di vedere “SAYONARA ZETSUBOU SENSEI.” Tu e quel professore avete qualità in comune.
    By Menagramo

  • Uh, hai perfettamente ragione, Nebo :-))
    E’ solo che mi sono sentito punto sul vivo nel leggere la parte finale del tuo post, avendo io una bimba che tra pochi anni inizierà a divertirsi…
    Per farla (molto) breve comunque, nell’articolo di Cubeddu non ho trovato niente di così scandaloso da creare un tale ritorno mediatico, tutt’al più qualcosa di cui parlare tra amici al bar o tra genitori preoccupati dei propri figli (sigh!), le solite cazzate insomma.

    PS: visto che ogni tanto qualcuno ti chiede di pubblicare un tuo eventuale libro, io di sicuro lo scaric… ehm, comprerei

  • bravo!

  • No, guarda, non puoi paragonarmi a ZETSUBOI SENSEI senza aver prima notato le evidenti influenze di Kentaro Matzushima, l’aiuto colorista di Akai Wakanabe che nel ’54 sostituì per un paio di mesi Akira Toriyama dando vita all’edizione limitata di MAKANI FUTSUDO, a cui ci possiamo liberamente ispirare ancora oggi nella realizzazione di opere complesse quali MEKKAIDO SANI, OSHINJI DRAGON FIGHTERS e OGAWA.

    Non trovi?

  • Uh, hai perfettamente ragione, Nebo :-))
    E’ solo che mi sono sentito punto sul vivo nel leggere la parte finale del tuo post, avendo io una bimba che tra pochi anni inizierà a divertirsi…
    Per farla (molto) breve comunque, nell’articolo di Cubeddu non ho trovato niente di così scandaloso da creare un tale ritorno mediatico, tutt’al più qualcosa di cui parlare tra amici al bar o tra genitori preoccupati dei propri figli (sigh!), le solite cazzate insomma.

    PS: visto che ogni tanto qualcuno ti chiede di pubblicare un tuo eventuale libro, io di sicuro lo scaric… ehm, comprerei

  • @laurelion666
    non ho capito il problema.

  • AHAHAHAAAHAHAHAH non credevo che sarei mai arrivato a vederti scrivere che, siccome ti condividono tanto su facebook allora i tuoi lavori sono validi XD

    Fino a meno di un anno fa facebook lo consideravi una merda, la tua iscrizione era durata un quarto d’ora e qualsiasi cosa girasse su quella piattaforma era immondizia.
    Tutto vero.
    Cambiato idea? XD

    E’ inutile che ci giriamo intorno: nonostante il tuo impegno e la tua innata capacita’ di scrivere, la qualita’ dei contenuti dei tuoi lavori sta crollando. Lo sai, ti seguo e apprezzo da anni ma tra citazioni, scopiazzature da film e libri e post al vetriolo non sei piu’ il nebo di una volta (di un anno fa praticamente 🙂 )

    Verissimo, il blog e’ tuo, e’ gratis come gran parte dei blog di questo pianeta, ci scrivi quando come dove e perche’ vuoi tu. Come ti avranno gia’ detto questa pero’ e’ internet, una vetrina nella quale se decidi di esporti te ne prendi onori e oneri. Certo potrei cliccare la X in alto a destra, oppure potrei continuare a venire qua, leggere i tuoi pezzi nella speranza di trovare qualcosa di buono e commentarti nel caso contrario. Scelgo la seconda. Il web 2.0 mi e’ sempre piaciuto 🙂 Non ti amareggiare nebo: verranno giorni migliori per gli artisti

    Un tuo fan affezionato.

  • Cioè, ha fatto tre post un po’ sotto tono e già tutti a dire che è bollito, finito, ecc.?

    Welcome to the internets

  • Nah, è tutta roba già vista, ti ricordi su Manicomio nel ’03? Stessa roba. Vanno, vengono, si lamentano, poi da capo. Anche nella musica, l’onnipresente “era meglio il primo album”. Non ho mai capito cosa spinga ‘sta gente a piagnucolare, ma di base la roba giusta da fare è dirgli di sì e tirare dritto. Per dire, c’è un demente che ho piallato su Twitter due mesi fa che “non ti seguiró piú” e ha commentato oggi. Boh, son fatti così.

  • E’ la capacità di lettura che scarseggia più che altro O:

    Ad esempio, io non ho mai detto che c’è stato un crollo, ma solo che se ti sforzi a scrivere si nota.
    E chi lo nota lo dice.
    Capita che quando fai leggere qualcosa a qualcuno quello ti dia la sua impressione.
    Curioso eh?

  • Sì.

  • Questo commento è stato eliminato dall’autore.

  • Jacopo

    sei un cazzo di genio come al solito, dai tuoi articoli (e dalla bocca di Ario, che anche se non c’è in quest’articolo qualcosa me l’ha fatto tornare in mente) escono perle di saggezza lapidaria.

  • NO! O:

  • Per colpa del patcha il mio ultimo commento è stato pubblicato dopo Jacopo e non prima

  • Laurelio, ma perché hai smesso con gli antidepressivi?

  • Anonymous

    Tra le tante cazzate in risposta a quel commento una l’hai centrata..
    https://fbcdn-sphotos-h-a.akamaihd.net/hphotos-ak-prn1/p480x480/549341_419889944707537_869114728_n.jpg

  • Li prendo da un anno e non funzionano e mi sono rotto

    • E perché sei depresso?

  • A parte avere quasi 30 anni e non trovare ancora lavoro?
    No, in realtà la depressione non c’entra. Soffro di sindrome ossessivo compulsiva. Tipo Tesla o il dr. Kevin Casey in Scrubs.
    Ma il problema peggiorava quindi ho deciso un metodo più rischioso, forza di volontà. Funziona ma mi devo distrarre molto per le crisi d’astinenza. Anche se devo dire che disintossicarmi fa faville per i miei lavori di Portfolio.

  • A Colombo che non scopre ma naufraga e al meteorite che scopre la Terra ho dovuto fare pausa.

    Sempre 10/10. Ma ora E SERIAMENTE sto libro del cazzo, arriva o non arriva ?

  • @Le pagine strappate. Penso che tu non abbia capito un belino (per rimanere in tema di genovesi). A tal riguardo ti consiglio la lettura del post di Yak che è abbastanza esplicativa. Se per caso è troppo lunga ti faccio un riassunto: Margherita Hack ERA una brutta figa, il picio quindi non AVREBBE TIRATO e non ci SAREBBE STATO un rapporto sessuale. Di conseguenza non AVREMMO AVUTO un possibilità di procreazione. I tempi sono giusti? Si capisce che è morta?

  • Anonymous

    Potrei non aver capito un cazzo io, ma mi pare che uno degli scopi principi del blog (se non LO scopo principe) sia “4 the lulz”, farsi due risate leggendo qualcosa. Che poi può essere interessante e/o lasciare qualcosa, come molti altri post, ma dato che leggendo questo ho avuto la mia dose di risate secondo me la missione è compiuta. Forse sarebbe bene considerare questo aspetto, oltre al sopracitato “nessuno sta versando un centesimo per questo”, prima di mettersi alla tastiera.

  • Anonymous

    Un Veneziano che parla di un Genovese, male per di piú. LOL.

    Va che é Venezia quella che sta affondando eh.

    e comunque sti shorts in giro hanno rotto il cazzo, perché le cesse che non se lo possono permettere le IMITANO.

    E FANNO CAGARE.

  • Ciao Nebbo!

    ci o visto che sul blogo ai smesso di scrivere di Peppe Grillo e questo lo a prezzo, anche se ogni tanto continui a fare qualche battuta caustica. Non li capisco tutti questi heaters, anche xè secondo me stai migliorando e di certo e meglio che scrivi di culi e pantaloncini che di politica.

    Io non li rimpiango i tempi che gli piaccevano a quello depresso (Laureon), forse quando prendeva le sue meddicine gli facevano sembrare tutto alegro e anche ridere di Peppe gli sembrava divertente. Ma ora che non si vive più bene in Italia (e lui ce l’a detto che sente la crisi) si è capito che non cè da prendere in giro l’unica speranza di rinnovamento.

    W i culi e w nebbo finche scrive di culi!

    Lascia stare la politica a noi che ne sappiamo.

    (Comunque al mio paese sugli shortts la pensiamo come lautore dell’articolo originale: se la cercano).

    Su quelli che dicono “ripensaci”, “molla e l’ascia stare”, “sei scarico” e blablabla… ricordati che in Italia, come a noi del M5S, a Peppe, a me, a tutti quelli che fanno qualcosa di buono, la gente gli lapida, gli tirano le pietre. Questo Paese e fatto cosi! Ricorda il detto manzoniano (che c’è anche nella sede del nostro comitato contro le scie kimiche): “Non ti occurar di alloro, ma guarda e passa” (cioè non pensare alla gloria, ma guarda bene le cose con i tuoi occhi e vai avanti).

    Sempre piu tuo afezionato
    Antonino Frustalupi

    (Comunque a Laurenon dico che mi dispiacio anche io per la sua situazione e verranno tempi miliori: mio figlio è appena tornato a casa dopo aver lasciato l’universita di nocioline a cui si era iscritto e dopo 153 currinculum non gliel’anno ancora dato un posto di lavoro. Le cose miglioreranno, ragazzi! Ci vediamo in Parlamento!!!111!!!!!!)

  • Minchia, pare la reunion di famiglia, manca Loretta Bisacchio e ci siamo tutti.

    Grazie, comunque.

  • Alex

    Mah, posto che sono tornato oggi dalla polonia e sono scemo a furia di vedere tette e minishorts, che però c’ho quasi 40 anni e mi trattano da zio…

    Detto questo, il puntare su quello, cercarsi il “maschio alfa” (leggi: il coglione che /usa/ queste raqazzine per svuotarsi le palle per poi scaricarle e passare alle prossime) è perché non hanno nient’altro su cui puntare.
    E a me francamente fa una tristezza esagerata.

  • Anonymous

    Ah, un genovese ha trollato chi?

    Eppure è evidente che in questo blog si trollano a ripetizione diverse categorie di essere umano, dalle donne in generale, ai veneti fino ai genovesi.
    Non dimentichiamo poi l’armata tedesca della WW2 in gita in Svezia.
    Altri poi non ricordo.
    In una maniera o nell’altra, pisciando luoghi comuni, idee a volte povere o prive di fondamento… a volte intuizioni geniali a volte ben note verità poco sensazionali.
    Infine mescoli gli ingredienti per bene e dipingi la pagina bianca del sito con tocchi incisivi e rudi, impressionistici quasi.
    Non me ne frega un cazzo di quanto infantile sia l’idea che esprimi, a me piace COME la scrivi.
    Tanto hai delle puttane followers che ti dicono “grande nebo” ad ogni pagina, inevitabilmente anche gli haters non possono mancare a dar gloria.
    Complimenti.

  • forse questo articolo potrebbe esser divertente come corollario: http://www.primocanale.it/notizie/genovesi-tra-i-pi-litigiosi-d-italia-60605.html

  • YaK

    @Alex

    Ma guarda che il maschio alfa non è quello che dici tu, è semplicemente il meglio in termini di risorse (fisiche, mentali, economiche, sociali etc.).
    E’ quello sicuro (vuoi per patrimonio, vuoi per bellezza, vuoi per fascino, vuoi per carisma) di se.
    Che poi in base all’eta (mentale) della vagina in questione possano pesare più alcunni che altri è una variabile che cambia nel tempo.
    Il fatto è che ogni singola donna cerca di avere il meglio possibile, di conseguenza cerca di apparire nel modo più funzionale per catalizzare attenzione e diciamoci la verità, noi gli pneumatici sgonfi e i canotti bucati non li guardiamo, che poi ad un certo punto ti rendi conto che quell’iperfregna è un corpo senz’anima ed è utile solo per farci la maionese nella figa è un discorso che fai dopo.
    Purtroppo (o per fortuna) è così, non si riduce SOLO a questo, ma è così.

  • Anonymous

    Ho una domanda per tutti i maschi che mi chiedo da sempre (e di anni ne ho quasi 26 non 14) e magari qui trovo una risposta:

    Quando io esco e vado a bere o vado a ballare con le amiche single in shorts, essendo che il maschio alfa non me lo voglio trovare perche’ gia’ ce l’ho a casa, gli shorts non me li metto. Perche’, quando sto in mezzo ad adolescenti mezzenude che sembrano uscite da un porno, trovo comunque torme di uomini che ci prova con ME, in jeans e dolcevita?

    Su questo ho tre teorie, ditemi voi se c’e’ del vero:
    – E’ per il gusto della sfida ‘spogliamo la piu’ vestita’
    – E’ perche’ sotto sotto gli uomini si stancano di vedere sempre sederi
    – Perche’ sono piu’ figa delle altre (e perche’ non cerco. Meno ti strusci, piu’ si strusciano addosso a te…)

    • Marco Pellegrino

      La 1 e la 3 🙂

    • ivanagnostico

      La tre , però avrei bisogno di una precisazione per essere sicurissimissimo della mia risposta :
      Ritieni di avere una faccia da porno? Perché anche quello ha il suo peso.

  • Anonima: è molto semplice. Certi uomini hanno paura di provarci con una tipa poco vestita, si sentono a disagio. Per cui vanno da quella un po’ più vestita perché non gli viene il groppo in gola del sesso che sprizza da ogni poro. E ora smetti di tirartela.

  • YaK

    Usa un approccio scientifico.
    Mettiti gli shorts per 3-4 volte e vedi che succede. Tanto è per la scienza.
    Personalmente escluderei la due.
    Forse risalti solo all’occhio e scatta la peversione idiota dell’animale raro, in fondo in mezzo a delfini in shorts sei tu l’animale esotico, o forse davvero intimidisci di meno.

  • Anonymous

    Su John Wayne in braghini era già game set and match

  • ykarus117

    Più che la disquisizione sulla figa in short (che imho fottesega come la incarti, basta che sia facile da scartare) questa volta ho lollato parecchio sulla descrizione dei Genovesi e dei Liguri e che da bravo ligure approvo e confermo. OT: Ho navigato parecchio sul tuo blog ma non ho notato il classico pulsantino ‘supportami’ o il più simpatico ‘offrimi un caffè’ (se non l’ho visto per fattanza personale ritiro il mio ot) lo chiedo perché dopo essermi letto quasi tutti i tuoi scritti mi avrebbe fatto piacere ripagare svariate ore di lacrime agli occhi e risate incontrollate.

    • Jack

      Se vorresti offrirgli un caffé non sei vero ligure. 😀

  • Anonymous

    Caro blogger, da quanto tempo non chiavi?
    Lettrice

  • Non so, adesso che ore sono?

  • Anonymous

    sono le settembre 2013
    Lettrice

  • Allora siamo tranquilli. Come mai così interessata alla mia vita sessuale?

  • Anonymous

    Noi tutti lo siamo! Chi ti legge, intendo.
    A volte c’è dell’insoddisfazione tra le righe di alcuni post.
    E’ anche curiosità pura: se gli aneddoti che racconti sono veri vorrei vivere la tua vita per qualche giorno.
    Lettrice

  • E ricordate, bambini, quando finirete in un blog di donne nude, frutta, alcolici e spiagge, prendete sul serio tutto quello che c’è scritto come se fosse il Corriere della sera”

    • >implicando che qualcuno prenda sul serio il corriere della sera

  • Anonymous

    Nebo, tu le donne le capisci un casino. Lasciatelo dire da una vaginamunita, anche se lo sai già.
    Ti prego, liberaci da questi coglioni che continuano a fare gli intellettuali e i superiori: anche le donne vogliono scopare, e gli uomini dovrebbero incoraggiarle invece di frignare “weeh, siete impure!”. è un modo certo e infallibile di asportare la patata dalla loro vita, dare della zoccola a una femmina.

    • Baboo85

      Dovreste solo essere meno ipocrite.
      Se volete il cazzo, dimostratelo. Non rifiutatelo dicendo poi “che sfigato” e lamentandovi del fatto che non vi scopa nessuno.
      Se dite “no” a tutti, ovvio che nessuno rimane da voi, quando in giro magari qualcuna che dice “sì” esiste…

  • Anonymous

    Me le hai cantate, eh?
    Cioè sei troppo dissacrantissimo, mica come quei bauscia che si prendono un casino sul serio e capiscono sì e no una sega dei commenti troll.
    Mi sento sborrata nell’ego.
    Lettrice

  • ciabbi

    belin,
    ho come l’impressione che qualcuno di noi ti abbia stuprato una lontana antenata secoli fa… 😀