Ok, è deciso.

100386d1234514216-funny-strange-random-pics-seinfield

Così come da un post a cazzo è nato Nick Banana, allo stesso modo da un post per coglionare l’ISIS è nato un romanzo. Il motivo è che c’è troppa roba, troppo lol, troppi personaggi umanamente splendidi per ridurli e schiacciarli in un post. E non mi va di buttarli, perché scrivere ‘sta storia mi piace un casino e non c’è niente di peggio che sprecare le occasioni. Ci tengo a farla bene.

Quindi facciamo così: considerate i due post precedenti come un trailer di quello che sarà il romanzo. I punti negativi sono che dovrete aspettare e non ci saranno gif né immagini, ma penso sia meglio che vederlo ridotto a post secchi ogni 15 giorni per chissà quanto. Di buono ‘è che potrete leggervelo tutto di fila quando uscirà e dentro potrò metterci un sacco di roba che qui – causa limiti di spazio – devo tagliare. Inoltre, e questa è la parte che mi emoziona abbestia, potrete scoprire un lato di me che avevo accennato in un’intervista.

Alcuni mi han detto che è un’idea del cazzo perché ora che il romanzo verrà pubblicato l’hype sarà passato, ma sapete cosa?

 

tumblr_mf5kw8mv9K1rhxd21o1_500Vada come vada.

Aggiusto ‘sti due capitoli, aggiungo quello che avevo tolto e chiamo qualche editore per sentire che aria tira. Oh, naturalmente sul blog tutto procede come al solito, soliti tempi e solito tono e solite gag con la merda.

  • Jules Verne (Je suis PAVI)

    La versione estesa su carta ok, ma puoi postare almeno il finale qui? Dai che la pizza si fredda!

    • No. Ma ti prometto che quando leggerai il finale mi ringrazierai.

  • CrippleBastard

    Sono felice come quando ho scoperto la masturbazione

  • Munky

    Niebbo, un consiglio però: non limare troppo se mai venissi pubblicato.
    Il tuo libro precedente l’ho comprato, ma ti dirò che sono rimasto un pochino deluso perché era come se ti leggessi “depotenziato”. Sul blog risulti molto più graffiante. Non ti contenere se mai passassi alla carta stampata.

    • Già messo in conto. Stavolta non succede. Non su questo argomento, non per quello che ho in testa.

      • Munky

        Hai già i miei soldi in tasca allora:D

      • Jules Verne (Je suis PAVI)

        Scusa la domanda scema, ma gli editori sono ancora così fondamentali? Specie per uno come te che ha già una nutrita base di fan a contatto diretto.

  • Franz

    may the lolz guide you.

  • Shazaa

    Ho già i soldi da parte.

  • giovanni todini

    al limite se tutto va male, fai un bell’ e-book così scavalchi tutti e lo vendi direttamente sul blog, senza dover dare un cacchio a nessuno!

    • Jules Verne (Je suis PAVI)

      Ma pure fare tante copie cartacee in base agli ordini presi dal blog non sarebbe più conveniente che ricevere lo 0,1% delle vendite da un editore?

  • Avion

    Mi sento defraudato come quando sospendono una serie a metà.

    • Jules Verne (Je suis PAVI)

      Esatto. Nebo non dovrebbe scherzare con chi ha subito il trauma di vedersi interrompere la serie preferita.

      • Djeug WiKo Vuillermoz

        e ti ritrovi con una sola serie di firefly ma 11 di grey’s anatomy

      • Indovina?

        Poi ti Porto a Bocchinarajeva

  • Teo

    Sì, ok, ma muoviti però…

  • Indovina?

    *applauso*

    mo ti ammazzo di click Venezia, reggiti forte

  • Abibobe

    Datti una mossa che l’hype è insostenibile.
    (oh, ma a giudizio per cosa?)

    • Jules Verne (Je suis PAVI)

      Il solito di Nebo immagino, colpevole di giocare con le parole in un mondo di analfabeti funzionali.

      Nel paese dei ciechi l’orbo è lapidato, altro che re.

  • Eritreo Caz-Z-ulati

    Nebo lo sai si che sarà una sofferenza aspettare ?
    Mi raccomando, datte ‘na mossa.E se non trovi un editore disposto a scommetterci vendi il pdf via blog.
    Comunque i miei dindi sono gia prenotati, anche se devi dire al tuo editore di farli arrivare pure a Roma che non ho trovato quello prima.
    Si lo so…esiste amazon e cazzi e mazzi…..ma il fascino della libreria caro mio non lo batte nessuno…

  • manuel84xyz

    Ho disabilitato Adblock solo per te. Desideravo dirtelo.

    • Brunetto Ziosi

      pure io… unico sito degno di questo gesto!!:P

    • VojoFa’L’Ospite

      Rimosso AdBlock solo per bagniproeliator.it.

      *Si batte il pugno sul petto con commozione.*

    • Max Stefani

      Anch’io! Iingiusto non farlo!

    • Fils Ogino-Knaus

      è tutto pronto per l’hashtag
      #noadblockersuproeliator

    • Carlo Baronti

      io l’ho messo in pausa, ma non l’ho fatto per Nebo, l’ho fatto per sconfiggere il Califfato!

    • Tafano

      io l’ho fatto perche’ c’e’ la bestemmia

  • matteo

    Sì può evitare l’inutile pubblicazione cartacea ed avere l’ebook? Io vorrei poterti dare gran parte dei miei soldi, ma non compro libri di carta

    • Avion

      hipster

      • Jules Verne (Je suis PAVI)

        Oppure monolocale?

        • Laurelion

          Se c’ha i muri ha lo spazio per i libri.

          • drk_

            i muri sono mainstream.

          • Rob Von Soma_Cruz

            Eh sì, diocane, viviamo nella steppa.

        • Avion

          Hipster e pezzente!

  • Jules Verne (Je suis PAVI)

    Ah, Nebo l’eretico! Vuole guadagnare col suo blog sfruttando i suoi lettori! Al rogo!

    Ho cliccato dieci volte, ma c’è davvero gente che smette di leggere blog perché ci vede un pixel pubblicitario e parte col solito delirio da centro sociale sul capitalismo, il lavoro, lo sfruttamento… valli a capire, ma soprattutto vai a capire il conto in banca del babbo.

  • bella Nebo. disattivato adblock, cazzomene del bannerino.

  • Jules Verne (Je suis PAVI)

    In Italia internet è ancora un trampolino di lancio per N motivi, Zerocalcare non avrebbe potuto fare come il tizio di Giantip.

    Gli editori comunque sono il MALE, ma quello se lo vede Nebo.

    • Jules Verne (Je suis PAVI)

      Anche Bigio si è dato alle copie cartacee eh. Ha fatto pure un gioco di ruolo cartaceo. Non capisco bene quello che vuoi dire.

      • Jules Verne (Je suis PAVI)

        Ah ok, allora sono d’accordo.

        Effettivamente la figura dell’editore non è più necessaria sotto certi numeri, però per numeri come quelli di Zerocalcare direi che è ancora necessaria.

      • Laurelion

        Niente sta a rosicà a scimmia. Mi pare di intuire questo tra le righe.

  • Marco

    “(E cliccate la pubblicità, che mi hanno appena rinviato a giudizio)”

    Ti consiglio di rimuovere sto pezzo e tutti gli accenni ad esso nei commenti: c’è sempre una clausola nei ToS dei vari servizi pubblicitari che vieta di “invitare esplicitamente gli utenti a clickare sugli ad”, oltre alle varie menate sul non generare click artificiosi. I controlli son severi, rischi che ti blocchino senza darti un euro; l’ho già visto succedere ad un paio di siti in passato.

  • Cia91

    Cartaceo? Perdio, l’ebook ormai è un must, 100% guadagno senza nutrire i cattivi editori!!

    Non ho ancora manco letto il primo libro perchè non so se ci sia in ebook…

  • Laurelion

    Approvo indefessamente, il materiale postato per ora è roba veramente grossa, sticazzi dei post ogni due settimane merita di essere ampliato il più possibile.
    Certo c’è un potenziale disastro annunciato, per me, nello spirito con cui scrivi attualmente, ma c’è tempo per comunicartelo.
    Rinviato a giudizio per cosa?

  • Punkow

    Ma perchè non provi con un crowdfunding 2.0 webz (cit. SIO) ? Cercare un editore è così anni ’90! (comunque anche io ho disattivato AdBlock per sconfiggere il Califfato)

    • Indovina?

      Vaffanculoo

  • Enrico Valentini

    Lo comprerei sul serio…però un po’ ti odio

  • Valerio

    Amen fratello nebo, lo compreremo e leggeremo quando sarà partorito

  • Z

    Puoi sempre mettere nel libro quelle figurine che cambiano a seconda dell’angolo da cui le guardi.
    E tette convenzionali, s’intende.
    (gli ad manco li avevo visti, tanto per.)

  • Elia

    Ma voi che straparlate di guadagni e costi, avete mai lavorato in una casa editrice? Avete anche solo una vaga idea dei costi dell’oggetto-libro, dei costi della sua stampa, promozione, distribuzione e successivo reso? Avere un editore alle spalle, dal punto di vista economico, conviene SEMPRE, sia che siate autori da 100 copie che da 100 milioni. Che poi il self publishing sia una possibilità in più per gli esordienti è ovvio (lo stesso Zerocalcare si è auto prodotto la prima edizione dell’armadillo), ma dire che è economicamente conveniente è pura fantasia.

    • Harry Deekolo

      Conviene sempre… a meno che non caschi in mano alla Manunzio Editore raccontata da Umberto Eco.

    • DaBoss

      Mmm… SEMPRE e’ morto, mi sembra un discorso un po’ legacy. Se faccio 100 copie e lo pubblico come ebook sicuramente faccio piu soldi, perche la maggior parte finiscono nella mia saccoccia, mica in quella dell’editore. Se il problema e’ la distribuzione ci sono servizi, sempre su internet, sui cui puoi pubblicare parallelamente e che ti spediscono il libro bello stampato e impacchettato a casa tua in posta. Se lo vuoi.

      @Nebo quante copie del tuo altro libro hai venduto? Se stai sulle mille considera un percorso alternativo secondo me, altrimenti l’editore ti deve proporre un pacchetto veramente interessante, con un piano marketing bello deciso.

      Da non escludere anche il crowdfunding: provaci no? Che ci perdi? Piazza il target che vuoi tu, posta qui l’annuncio e chiedi i soldi: se ti arrivano bene, altrimenti affanculo 🙂 e torni all’editore.

      Di fan ne hai, credici!

  • amber-not-available

    Rido molto, aspetto pazientemente, e ringrazio in anticipo perché pagarti in anticipo non posso.

  • TRADIMIENTO !!!

    • Battute a parte, aspettiamo il romanzo con trepida attesa !!!

  • Alberto aka Jordi

    Di solito i trailer sono la parte migliore dei film,almeno,di quelli che si vedono oggi
    Mi auguro che non sia così per il tuo libro,che cmq comprerò
    Ma una data,così,a spanne?

  • LucaM1992

    Mi accodo a quelli che ti consigliano l’e-book per risparmiare sui tempi: nel caso l’Isis dovesse avere lo stesso successo dell’M5S rischi di pubblicare il libro quando nessuno si ricorda più di cosa si tratta.

  • Ti perdoniamo se ci infili una scena in cui i White Shrouds fanno un massacro in stile spedizione punitiva ninja.
    http://www.dailystar.com.lb/News/Middle-East/2014/Aug-04/265968-white-shrouds-mobilize-against-isis-in-syria.ashx

    • Eritreo Caz-Z-ulati

      questi dei sudari bianchi hanno davvero uno stile inimitabile 😛

  • Alberto aka Jordi
  • Lerei

    Bravo Nebo, cartaceo o digitale, io lo compro

  • Chumby

    Grande Nebo 🙂 Sarai a qualche presentazione o conferenza, prossimamente?

    • Quest’anno me le faccio tutte. Mantova comics, Napoli comicon e, ovviamente, Lucca.

      • Chumby

        Informaci sui giorni specifici poi, mi raccomando!

      • Cartoomics a Milano a Marzo?

  • Marella30

    Eh che palle però, ci sarà da aspettare un sacco! Per compensare questa nostra delusione dovresti pubblicare al più presto un altro post. Grazie!

  • Nanni Mattei

    “Mi emoziona abbestia”.
    Che tenerezza quando vuoi esternare emozioni senza rinunciare ad una sana carica virile.

  • Harry Deekolo

    LI-BRO! LI-BRO! LO-BRO!
    FI-GA! FI-GA! FI-GA!
    MER-DA! MER-DA! MER-DA!

    (La mia copia è prenotata. In bocca al lupo bro!)

  • Gwysar

    L’Italia è un paese dove i cittadini pensano che un terrorista preferisca imbarcarsi su un barcone alla deriva con 200 disperati, nascondendo le armi sotto alle gonne e sperando che la corrente lo porti a Lampedusa, invece di passare il confine in Mercedes a Gorizia, come un signore. Un paese dove i cittadini pensano che basti una manciata di straccioni con armi leggere per attraversare un mare e proiettare forza su un territorio straniero di una nazione industrializzata. Non so se gli italiani meritano il tuo romanzo. Io certamente lo attendo con curiosità e piacere. Buon lavoro

  • Alberto aka Jordi

    Nebo,nel frattempo è comparso pure l’opuscolo dell’ISIS
    Magari ti può servire per il libro

    Lo Stato Islamico, una realtà che ti vorrebbe comunicare
    http://www.ilgiornale.it/sites/default/files/documenti/1425136018-LoStatoIslamicoPDF.pdf

  • Alex

    Limiti di spazio? Sul web? Dopo le 85 puntate della (bella) storia del tuo viaggio in Spagna o del tipo col TT? Se stai cercando di prenderci per grullini o jihadisti ti viene male 🙂
    Di piuttosto che vuoi farci qualche soldino, e ci sta eh. Fai benissimo!
    Però non percularci…

    • No, è davvero così. Tutte le saghe che hai citato avrei potuto definirle meglio, aggiungendo dettagli che su web annoierebbero e renderebbero il post illeggibile. Credimi, c’è un’enorme differenza tra lo scrivere online e il cartaceo. E te lo dico da lettore.

      • Alex

        Immagino tu abbia ragione in considerazione del lettore medio di internet 🙂
        Per un lettore di eBook (o di testi tecnici, in inglese, da 600+ pagine sul PC) come il sottoscritto garantisco non ci sarebbero problemi.

        • Ok, mettiamo anche sia così per una fetta di pubblico. Fuori quanti hanno un eReader? Quante possibilità ha un lettore medio, comune, di leggersi la storia, se esce solo in ebook? Tutti i miei amici se vogliono leggere comprano (pochi) libri in Feltrinelli. Se gli giro un pdf lo tengono lì e dopo un po’ lo buttano.

          • Zanna

            il 99% dei miei acquisti sono ebook, se esce solo cartaceo o l’ebook esce dopo mesi mi rode il culo e probabilmente non lo acquisterò mai anche fosse per principio.

          • Harry Deekolo

            Nebo, io sono strafelice del libro e spero tu ci faccia un fracco di narcodollari da spendere in rum e puttane: se hai una bella storia da raccontare (e son convinto di si) questa è la scelta giusta, anziché le puntate sul blog.
            Detto questo, sono d’accordo con te che un romanzo non si legge sullo schermo del pc: ci ho provato più volte, ma alla fine ho mollato quasi sempre, e considera che di libri ne leggo due al mese, quando posso.
            Però l’ebook su attrezzi come il kobo o il kindle è una roba completamente diversa, giuro, niente a che vedere con lo schermo del pc o del tablet.
            Che tu faccia il cartaceo e basta o il digitale, mi cambia poco, te lo ordino comunque; però mi vien da pensare che con una bella versione ereader potresti acquisire più penetrazione. E la penetrazione è sempre cosa buona e giusta…

          • v43

            boh.. io l’altro libro non l’ho preso perché i libri di carta sono scomodi da usare e occupano spazio

          • v43

            e poi perché voglio dare i soldi a te. non ne ho abbastanza anche per l’editore, la tipografia, la cartiera, i camionisti, il centro di riciclaggio, i boscaioli etc etc etc

  • Indovina?

    Tutti a bocchinarajeva! Off to Io!

  • Danilo Pianini

    Fai l’ebook stavolta!

  • Cello

    Ora si che siamo con l’header, altro che le stronzatine del bosco ecc..
    però stona un po’ con lo sfondo

  • Ospizio
  • David Guesta

    Cazzo Nebo in libreria tra poco ho solo roba tua, altri due anni e mi diventi peggio della Rowling. E la cosa mi eccita tantissimo. Però, parlando di lati di te sconosciuti ai molti, mi piacerebbe che prima o poi raccontassi del tuo passato nel dettaglio. Dei genoma, di ManiCoMio, di Zack, delle varie cause e cose così.
    E ovviamente spero che il lato nascosto di te che ci mostrerai è quello in cui ti scopi le colonnine spartitraffico.

  • v43

    aspettavo con umida anticipazione il prossimo episodio. Mi spiace scoprire che ci sarà da aspettare ancora molto, ma sono contento che ne verrà fuori un racconto più completo!
    Confido in un’edizione ebook dal prezzo contenuto (vai su lulu o qualcosa del genere.. e tieniti i soldi tu!) http://www.publishersweekly.com/pw/by-topic/authors/pw-select/article/61059-pw-select-february-2014-which-e-book-publisher-is-right-for-you.html

  • Matteo

    Ma come faremo a godere dei link se lo stampi? Comunque io te ne distribuirò decine di copie!

  • giuglioeffe

    seguo il tuo blog da un bel po’ e ho comprato il tuo libro perché te vojio bene come se eri ‘n amico mio.
    Sono stradaccordo con te quando dici che scrivere per il web o per la carta sono due cose diversissime, e la prova di ciò è che ne “La storia la fanno gli idioti”, mancando gif e link, si gode un pelino di meno che nel leggerlo in rete.
    E qui vengo al punto: si fotta lo sterile dibbbbbattito carta-vs-ebook!
    Fai entrambe.
    Nel senso: scrivi un libro da far uscire su carta MA tieni anche presente le possibilità dell’ebook [nel quale, smanettando un po’, potresti lasciare gif, link, mp3, video e quant’altro].
    Fai una cosa fica, tipo: chi compra il libro trova un codice per scaricarsi l’ebook versione “plus”, con un’impaginazione studiata apposta per fruire di tutta l’interattività e crossmedialità di internet
    Se vuoi, mi candido per collaborare a fare sta cosa insieme: faccio il grafico editoriale da più di vent’anni, un po’ ne mastico… 😉
    #daje!

  • Eritreo Caz-Z-ulati

    e quindi sto progetto è morto così ?

  • Ma poi questo romanzi si farà da qualche parte? Era veramente un trailer splendido…

  • Eritreo Caz-Z-ulati

    Ma sto libro?