Chiamata alle armi

Questo sarà il primo esperimento di post interattivo, o di guerriglia virale, dipende da voi. La porcata delirante qui sopra è “l’inno della rete”, forse il punto più basso di Internet da molti anni a questa parte. 


Ma c’è del potenziale. I grillotardati sono gente dalla psiche instabile, basta una spintarella e detonano dando luogo ai più esilaranti teatrini, perché come tutti i fanatici ridono degli altri ma se sfotti loro tagliano teste.

Quelli di voi che sanno cantare e suonare uno strumento qualunque sono ufficialmente chiamati alle armi. Come tutti gli inni, più sono semplici e più sono epici. Una chitarra acustica in solitaria è molto più potente di ‘sta merda fatta con le tastierine MIDI anni ’80. Ricantiamogli il testo, facciamo un video su youtube e spammiamolo ovunque. Blog di Grillo, Facebook, Twitter. Facciamogli arrivare la versione migliorata prima che quello qui sopra diventi virale.
E’ tutto per il lol, signori.

Forza, coraggio brava gente, linciamo il dissidente
però facciamolo democraticamente
balle che corron sulla rete, lo stronzo che ci crede, c’è in ogni città.
Basta un buon comunicatore, un palco e un buffone, per fare la rivoluzione

UNO, CHE VALE UNO, TRANNE QUELL’UNO CHE LI CONTESTERA’
figlio di brava gente, come del resto, era anche Saddam.
Presto s’impara dalla Storia che per l’ego e la gloria, non si cambia l’Italia
Santi, navigatori, eroi che in tomba si rivolteràn.

Basta, né padri né padroni, vogliamo dittatori, che ci dicano cosa fare.
Questa, è l’idea di noi grillini: urlare vaffanculi, il mondo fa salvare.
Quindi, cosa conseguenziale, è che se si vuol cambiare, ci si deve affidare a…

UNO, CHE VALE UNO, tranne Favia, Tavolazzi e quella là.
Tanti, noi siamo tanti, e solo uno decide cosa fàr.

Uomini uccisi dal lavoro, ma senza più decoro, rinchiusi nelle case
dagli, la biowash ball, e non sai quanto, la vita cambierà.
Forza, amici cittadini, fermiamo quei massoni, che vogliono i nostri bambini
ora dobbiamo valutare, cosa si può mangiare, Grillo diccelo tu.

Pensa a quei nonni poveretti frugar nei cassonetti senza più dignità
noi torneremo a far baratti, soldi per tutti quanti, stampando a volontà!

UNO, CHE VALE UNO, E VAFFANCULO CHI NON APPROVERA’
Tanti, noi siamo in tanti, e l’importante, è non protestàr.

Fratelli uccisi dal lavoro, ma senza più decoro, rinchiusi nelle case
Santi, navigatori, eroi del mondo sconfiggeranno l’HAARP.

UNO, CHE VALE UNO, in nord Korea tanto male non si sta
Tanti, noi siamo in tanti, grazie alla rete, e la magia che fa.

Questa canzone non è niente, la nostra brava gente, sa già che cosa fare:
Guarda, le scie nel cielo, un tubo in giardino sparire le farà.








Se ve la sentite, si ride.
Se vi pesa il culo, accontentatevi di avere scoperto questo video meraviglioso.

  • Chiaramente epico. Prenoto un posto in prima fila per la pubblicazione del video, i commenti non deluderanno le mie aspettative.

  • Anonymous

    Amami

  • barbaxas

    direi che come musica ci vuole quella dell’inno sovietico.

  • Titolo iniziale in comic sans = uno gzillione di voti in meno solo per questo. O_____O

  • -Khal-

    So suonare solo il clacson e ho la voce di rocco buttiglione, ma qualcosa me lo invento.

  • Anonymous

    DIO PORCO

  • Anonymous

    Sì, vabbè Nebo, però non è che si può condividere ‘sta robba su Facebook con te in canotta, eh.
    Io so suonare solo il citofono, ma non vedo l’ora di rivedere un manìomio con i fiocchi.

  • Provvedo subito

  • io propongo di farne una versione porno, almeno siamo sicuri che sia virale davvero.

  • Caaaaazzo, sarebbe anche meglio. Vedi che a fare le cose di fretta poi vengono male.

  • Lo so.
    Vi avverto quando mi depilo, eh?

  • Riky

    “Neeebo, ma tu sei sceeemo, a condivider sta bestialitaaaaaaaa”

  • Anonymous

    Ancora una volta è difficile dire se sia meglio il video in sé o i commenti dei ritardati sotto. “e lo so, m è inevitabile, l’importante è che ogniuno non si metta a sventolare i propriosantini e silavori tuti a sieme per aggiustare sto paese”

  • SCEGLI ME SCEGLI ME

  • Bam

    con tanto di modulazione improvvisa al minuto 2.53…ho un conato.

  • Sono atterrito e lo sono per una serie di motivi. Per l’orrore che e’ quel video, per l’orrore che e’ quella canzone ma soprattutto perche’ non ti posso aiutare essendo io stonato come una campana e capace di suonare solo un citofono. L’unica cosa che posso garantire e’ lo spam sulla mia pagina facebook. Vale poco ma meglio che niente. Ah ti posso anche consigliare di giocare a Far Cry 3.

  • SCEGLI ME

  • Anonymous

    Sarebbe una meraviglia se cantata con la melodia della sigla de “L’ispettore Gadget”!

  • Dai, nebo, ‘ste cose non funzionano MAI.
    Però il video m’ha ispirato (insieme al tuo post sul principio dell’idea residuale), tanto che come commento mi autociterò: “Meno male che uno vale uno, perché se valesse qualcosa di più avremmo un enorme surplus di idioti rispetto alla popolazione effettiva.”

    Comunque avanti così che ci garbi tanto.

  • For teh lulz.

    And you Ser, indeed, are my hero.

  • Anonymous

    cos’erano? i girotondini? non vedo difefrenze nell’idiozia del girotondo e dei grillotardati. (bel termine. l’ho fatto appena mio).

    Niente LoL comunque.. a confronto di ciò, sfilare al passo dell’oca davanti ad un uomo baffuto ècosa buona e giusta.

  • Anonymous

    Ma infatti, come una profezzia: oggi siamo arrivati a “QUANDO UNO VALE NIENTE” http://www.beppegrillo.it/2013/06/quando_uno_vale.html#commenti

    @RGNFNC

  • awambawamb

    rileggo oggi l’articolo e mi rattrista non vedere più il video. googlerò, sperando non abia fatto la fine del literal della Pausini (stronza).