Spara, presto! Spara!



…PùM!

Io devo sparare puttanate. E’ un bisogno fisico, inamovibile. Se sparo puttanate la gente si diverte, mi paga e mi chiama per spararne altre in situazioni difficili. Sono una specie di soldato della puttanata. 
Il nome di questo blog viene da un’interrogazione di latino, credo circa nel 1996. La professoressa mi tenne un’ora alla cattedra tentando di tirarmi fuori qualcosa che non c’era. Solo che se non c’è da dire niente, di solito io lo dico molto bene. Al termine la donna mi guardò negli occhi e disse “sai, Nebo, te sei un proeliator”.


-Che significa? –
-Che sei combattivo. Non sai niente, non studi niente, ma non t’arrendi –

-Quindi ho la sufficienza? –
-No. Quattro meno. Ma ho davvero ammirato lo sforzo –






In quel tempo capii che i nemici sono tanti, al mondo, ma ogni uomo ne ha uno solo: la fica. Dobbiamo tutti combattere contro queste creature che ci proibiscono l’accesso ai loro orifizi, che ci negano un pompino, che ci fanno aspettare sotto il portone venti minuti. Sono creature infernali, che possono essere trafitte solo dopo innumerevoli prove, sfide mortali e duelli all’ultimo periodo mestruale. Questo è lo scopo di Proeliator, con l’accento sulla à. L’ho scritto in latino perché è la lingua delle persone intelligenti e finché non si accorgono del bluff leggono e fanno traffico.

RRobe e i manicomiensi mi hanno convinto ad aprirlo, perché non ne possono più delle mie puttanate. Così è. Qui dentro parlerò di tutte le più incredibili puttanate che possiate immaginare e se le prenderete sul serio è assai probabile mi denunzierete. 

Però siccome son un allegrone di natura non ci bado granché.

Bòn. L’intro è fatto.

Speriamo bene.

  • Anonymous

    coglione

  • Dim

    Ma no, sono arrivato all’inizo! E adesso cosa faccio?

  • Anonymous

    pacco, ora che ho letto tutti gli articoli che faccio? fanculo, io volevo smetterla con youporn!

  • Anonymous

    l’inizio di una leggenda

  • Anonymous

    io avrei aspettato un altro mese per cominciare a scrivere…
    data storica 07/07/2007 🙂

  • slash

    Bene Nebo seguo io tuo blog da un po’, ma non così tanto. Comincerò dai tuoi inizi e mi leggerò tutto in pochi giorni, spero di non uscirne traumatizzato.

  • Indovina?

    sai, amico mio? credo di capire come ti senti. e in fondo l’abbiamo sempre saputo tutti, ma era meno faticoso guardare da un’altra parte.

    è strano. non è cambiato molto, in realtà. stessa dose di dolore, e felicità; fatica, e forza… solo li ho ridistribuiti, come i vestiti nell’armadio.

    non si stava meglio quando si stava peggio. _sembrava_ così. in realtà, affinché tutto cambi, nulla deve cambiare. l’unica cosa certa? è certamente più faticoso. ma a me farmi un mazzo tanto non m’ha mai fatto paura.

    non abbiate paura di nulla. per un po’ vi sentirete come il profeta isaia catapultato in matrix. ma insomma, come si dice? nun ce pensà, canta che te passa.

    la chiave è la musica, l’allegria, accontentarsi di ciò che c’è di buono. guardare il bicchiere mezzo pieno. se perdi qualunque cosa, ma conservi il bene dentro di te e tutto intorno, allora molto semplicemente: non ti fregherà del tuo lavoro, dei tuoi soldi, di quanti nomi hai sulla rubrica.

    quelli più simpatici saranno quelli che se la caveranno sempre alla grande. e in fondo, anche qui, è sempre stato vero 🙂

    ciaooo! 😉

  • Indovina?

    capito va, che se aspetto voi faccio prima a leccarmi i gomiti da solo!

    0037126793492

    qaplà!

  • Knicks fan

    Cazzo sono arrivato alla fine (in realtà all’inizio) ora mi tocca lavorare…..

  • Baboo85

    12-04-2016
    Rileggere tutto da capo per farsi di nuovo 4 risate